Au Revoir Simone

The Bird Of Music

2007 (Moshi Moshi) | pop

"Triple keyboard action", così recita la pagina personale dell'aggraziato trio femminile di Brooklyn. Dove tastiera non fa rima con mirabilia digitale, ma con un arsenale di modernariato speso tutto fra Casio, Yamaha e Roland al servizio di un pop-sound delicato e velatamente nostalgico. Immaginate gli Stereolab privati della patina krauta, ma anche l'incontro tra la composta seriosità dei Broadcast e l'ostentata frivolezza delle Pipettes.
Canzoni semplici ma efficaci, arrangiamenti spartani, voce mai sopra le righe, a ossequiare un filone che prende le mosse dagli anni Ottanta (Bangles, Bananarama, Blondie) per approdare senza affanni al pop sofisticato ma senza veli che dagli anni 90 giunge fino ad oggi. Disco da sottofondo, da confidenziali conversazioni a mezza voce, ma buono anche per lasciar scivolare lievi pensieri sulla brezza primaverile del mattino. Fa di tutto per piacere, e probabilmente ci riesce.

(31/05/2007)



  • Tracklist
  1. The Lucky One
  2. Sad Song
  3. Fallen Snow
  4. I Couldn't Sleep
  5. A Violent Yet Flammable World
  6. Don't See The Sorrow
  7. Dark Halls
  8. Night Magestic
  9. Stars
  10. Lark
  11. The Way To There
Au Revoir Simone su OndaRock
Recensioni

AU REVOIR SIMONE

Still Night Still Light

(2009 - Moshi Moshi)
Fra elettronica e pop, una nuova fiaba bohème per le tre principesse di Brooklyn ..

Au Revoir Simone on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.