Birchville Cat Motel

Gunpowder Temple Of Heaven

2008 (Pica Disk) | drone music

Campbell Kneale è tra i più grandi drone master in circolazione. Non penso ci siano dubbi su questo. Ora, il buon Campbell sforna, con la sigla Birchville Cat Motel - senza contare, quindi, le filiazioni Black Boned Angel, Lugosi, Ohm e  With Throats As Fine As Needles - una marea di pagnotte ogni anno, tra dischi ufficiali, cd-r e collaborazioni varie. Capito? Diventa così difficile, se non impossibile seguirne le gesta, però… però questo "Gunpowder Temple Of Heaven” mi ha colpito sin dall’inizio.
Non so, in ragione della cover particolarmente austera, probabilmente, o magari incuriosito dall’etichetta che ne ha curato la release, ovvero la Pica Disk del buon Lasse Marhaug.

Comunque sia “Gunpowder Temple Of Heaven" è il disco di Birchville Cat Motel che forse in pochi si sarebbero aspettati. Intendiamoci, nulla di rivoluzionario o di particolarmente alieno rispetto al solito, però qui il geniaccio neozelandese abbandona l’approccio rumorista, e inizia a lavorare sull’aspetto trascendentale del drone. Perché anche nelle situazioni più rarefatte - ricordo ad esempio “Siberian Earth Curve” o “We Count These Prayers” - il suono di Birchville Cat Motel era sparato direttamente in the face, e si caratterizzava, inoltre, per un timbro metallico invero abbastanza marcato.

“Gunpowder Temple Of Heaven” è, invece, gentilezza fatta rumore. Un incastro multulayer di bordoni estatici, in loop senza soluzione di continuità. Così dopo un inizio tranquillo, i differenti strati sonori si mettono in moto aumentando man mano d’intensità, disgregandosi e rinascendo progressivamente.
Una traccia di minimalismo vecchia maniera quasi, o un canone di musica ripetitiva, verrebbe da pensare. O forse, meglio, potremmo azzardare un Birchville Cat Motel meets William Basinski. Ciò nello scarto percettivo indotto dalla reiterazione degli incastri, nel continuo collassare del singoli elementi, nella qualità “emotiva” dell’impasto.
Quando poi il suono sfuma verso l’oblio, vorresti rinascesse a nuova vita, perché questa è musica capace di far piangere gli angeli.

(23/02/2008)

  • Tracklist
  1. Gunpowder Temple Of Heaven
Birchville Cat Motel on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.