Fergus & Geronimo

Unlearn

2011 (Hardly Art) | garage-pop

Distinguere l'immediatezza dall'approssimazione è imperativo, in un'uscita, come questa dei Fergus & Geronimo, nella quale si mette in mostra uno degli ultimi prodotti di un garage californiano (anche se loro sono di Denton, Texas), che passa dai Velvet Underground ai Beach Boys nello spazio di un minuto ("Michael Kelly"). Più divertito e compiaciuto che non divertente, "Unlearn" si muove, sulla scorta del cantato strascicato, in territori che non sanno compiutamente nè di modernità (Woods, Best Coast), nè di passatismo (garage-pop). Abbozza hook da strada ("The World Never Stops"), con cambi di ritmo sì freschi, ma annacquati in una slavatezza complessiva che appende "Unlearn" al limbo del capriccio, luogo in cui la curiosità si esaurisce ben presto.

(13/01/2011)



  • Tracklist
  1. Girls With English Accents
  2. Wanna Know What I Would Do?
  3. Powerful Lovin'
  4. Baby Boomer/Could You Deliver?
  5. Michael Kelly
  6. Baby Don't You Cry
  7. Where The Walls Are Made Of Grass
  8. World Never Stops
  9. Forced Aloha
  10. Could You Deliver?
  11. Unlearn
Fergus & Geronimo su OndaRock
Recensioni

FERGUS & GERONIMO

Funky Was The State Of Affairs

(2012 - Hardly Art)
Il mix giovanilista e sperimentale del duo texano, tra (post-)punk e kraut-rock

Fergus & Geronimo on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.