Lucy

Wordplay For Working Bees

2011 (Stroboscopic Artefacts) | techno, dubstep

È indubbio che l'esplosione del dubstep abbia infuso linfa vitale nei linguaggi dell'elettronica e soprattutto della techno, generando come conseguenza delle zone grigie nelle quali gli stili si sovrappongono o sfumano gli uni negli altri. Questo meticciato sonoro eccitante e precario ha trovato in personaggi come Shed o Shackleton gli interpreti più intelligenti.

Nella medesima oscura fenditura va a posizionarsi Lucy, al secolo Luca Mortellaro, artista italiano attualmente di stanza a Berlino, titolare tra l'altro dell'etichetta Stroboscopic Artefacts, sulla quale esce appunto "Wordplay For Working Bees", il suo esordio sulla lunga distanza: un concentrato di materia melmosa come la pece e alienante come un "Eraserhead" concepito nell'era del web. Più che sulla battuta da dancefloor, che pure è presente ("Bein", "Eon"),  l'album è fondato su una vena sperimentale responsabile di un suono vitale e multisfacettato. In quel territorio di mezzo tra dub e techno, Mortellaro riesce infatti ad attuare un morphing continuo sui timbri e sulle atmosfere. Ne scaturiscono pezzi altamente deviati, contraddistinti da un minimalismo straniante, ma che tuttavia contemplano cupe aperture ambientali e ipotesi di sguardi panottici alla Burial ("Tof", "Es").
 
Elemento caratterizzante dell'incesto tra dub e techno nell'interpretazione di Lucy sono le cadenze irregolari e fratturate. Fatta eccezione per gli episodi più smaccatamente techno, i ritmi incespicano di continuo ("Thear", "Torul"), restituendo la sensazione di un'instabilità meccanica, di un'umanità definitivamente soverchiata dalla tracotante pervasività della tecnologia. I nove minuti di battito cardiaco della commovente "Mas" sono l'ultimo grido d'aiuto di una natura deturpata dal fallout.  

(29/03/2011)

  • Tracklist
  1. Thear
  2. Tof
  3. Bein
  4. Gas
  5. Lav
  6. Eis
  7. Torul
  8. Eon
  9. Es
  10. Mas
  11. Ter
Lucy su OndaRock
Recensioni

LUCY

Self Mythology

(2016 - Stroboscopic Artefacts)
Lucy segna un sentiero formato di misticismo e spiritualità nella sua terza prova in studio

LUCY

Churches Schools And Guns

(2014 - Stroboscopic Artefacts)
Un secondo lavoro ad alti livelli per Luca Mortellaro, uno dei produttori italiani più quotati ..

Lucy on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.