Toro Y Moi

Underneath The Pine

2011 (Carpark) | chill-wave, soul-funk

Accantonate in parte le derive ipnagogiche, Chaz Bundick torna ad affacciarsi sul mercato indipendente sotto nuovi colori, mostrando nuove tendenze da seguire. Per questo suo atteso secondo disco, il talentuoso ventiquatrenne del South Carolina ha ben pensato di rianimare il toro dal sonno attraverso un'iniezione di suoni rigorosamente eighties, fatti vibrare con garbo in un andamento decisamente più funky

E così, in "Underneath The Pine", le fluorescenze chilly al valium piazzate in sciame nell'ottimo "Causers Of This" diventano solo comodo pretesto per arricchire sfumature e sezioni. Stavolta, Bundick punta ad addolcire l'impasto con inserti soulful suonati in grande stile e pacatezze strumentali ai limiti del kitsch da telenovela ("Divina"). Ogni singola traccia di questo suo secondo disco evidenzia una patina sonora impalpabile solo all'apparenza, ma che rende ulteriormente trasognata la faccenda. D'altronde, basta adagiare i timpani verso ballad acustiche del calibro di "Before I'm Done" per annusare una nuova direzione.

In sostanza, il talentino dela Carpark abbandona ulteriormente la propria epoca, proiettandosi a testa bassa in un immaginario mai vissuto in prima persona (considerata l‘anagrafe), con l'intento di renderlo stabile dimora delle proprie percezioni musicali. Il risultato entusiasma in diversi momenti, ma pone dei limiti al potenziale espresso in precedenza dal Bundick. Perché con "Underneath The Pine" il Toro sguazza con una certa scioltezza nella disco-music in salsa soul più gaia ("New Beat), gioca con i colori dei suoi tasti, insegue arcobaleni, ma incoccia anche in futili andazzi sdolcinati ("How I Know"), francamente superflui, in un'alternanza fragile e birichina di assi ben giocati ed evitabili azzardi. 
Nelle retrovie, la spensieratezza di "Still Sound" serve solo a ricordarci che Chaz è ancora un ragazzino, e in fondo va bene così...

(22/03/2011)

  • Tracklist
  1. Intro/Chi Chi
  2. New Beat
  3. Go With You
  4. Divina
  5. Before I'm Done
  6. Got Blinded
  7. How I Know
  8. Light Black
  9. Still Sound
  10. Good Hold
  11. Elise
Toro Y Moi su OndaRock
Recensioni

TORO Y MOI

Mahal

(2022 - Dead Oceans)
I soliti scanzonati collage adolescenziali di Chaz Bear, stavolta in salsa funk-rock psichedelica

TORO Y MOI

Outer Peace

(2019 - Carpark)
Sesto album in sicurezza per Chaz Bear

CHAZ BUNDICK MEETS THE MATTSON 2

Star Stuff

(2017 - Company)
Un toro e due gemelli nella cavalcata psych-jazz dello zodiaco 2017

TORO Y MOI

Boo Boo

(2017 - Carpark)
La fuga estatica e trasognata del buon Chaz Bundick aka Toro Y Moi

TORO Y MOI

What For?

(2015 - Carpark)
L'inaspettata svolta "rock" di Chaz Bundick, in arte Toro Y Moi

TORO Y MOI

Anything In Return

(2013 - Carpark Records)
Svolta vagamente "pop" nel terzo disco firmato da Chaz Bundick

TORO Y MOI

Freaking Out

(2011 - Carpark)
Spiazzanti fraseggi eighties e nuove pulsazioni nell'Ep del giovane Bundick 

TORO Y MOI

Causers Of This

(2010 - Carpark)
L'evasione ipnagogica di Chaz Bundick, aka Toro Y Moi, tra battiti sintetici retrò e atmosfere ..

News
Toro Y Moi on web