Lil Ugly Mane

Mista Thug Isolation

2012 (Hundebiss) | experimental hip-hop

All’inizio degli anni Dieci, ripescando e rivisitando con piglio sperimentale Memphis rap (sviluppatosi nei primi anni Novanta e caratterizzato da un oscuro sound lo-fi, con bassi accentuati, beat prodotti utilizzando la mitica drum-machine Roland TR-808, tracciati melodici minimali generati dai synth e un flow spesso indolente, stordito, distante), horrorcore (atmosfere macabre e sample tratti da film dell’orrore) e gangsta-rap (crudo realismo, violenza, beat semplici ma incisivi), Lil Ugly Mane (nato Travis Miller a Richmond, Virginia) tirò fuori dal cilindro un esordio che tra gli appassionati guadagnò nel giro di poco tempo lo status di culto. Rilasciato in formato digitale e su cassetta, prima di essere riversato su vinile dall’italiana Hundebiss Records, “Mista Thug Isolation” suona come dei Three Six Mafia chopped’n’screwed o dei N.O.D. in preda ad allucinazioni digitalizzate.

Si parte con le ruvidissime folate harsh-noise di “Mista Thug Isolation (12th Movement)”, cui fa seguito il il gangsta-funk in salsa electro e con tromba smooth-jazz di “Serious Shit”. “Maniac Drug Dealer” alterna, invece, passaggi ipnotici a fiammate thrill-hop, mentre in “Radiation (Lung Pollution)” (feat. Supa Sortahuman) è una notturna figura di sax a pedinare loop vocali e flow alterato.
La manipolazione della voce è uno dei tratti salienti del disco. Così, se in “Wishmaster” (propulsa da un contrappunto d’archi) un sample vocale viene piegato fino a fargli assumere tratti cartooneschi, e “Bitch I'm Lugubrious” spinge verso l’enfasi machista, “Cup Fulla Beetlejuice” si diverte con atmosfere operistiche che virano verso minimalismi horror, con la voce a subire ancora orrende mutazioni.

Il Memphis rap è una delle influenze più dirette della trap: Lil Ugly Mane sembra volerlo ribadire in “Breezem Out” (il cui arioso piglio pop fa molto “nostalgia anni Ottanta”), “Twistin” (con l’amico Denzel Curry a dare man forte in un clima easy-listening) e “Throw Dem Gunz”, pregna di desolazione. Il beat si incupisce e indurisce in “No Slack In My Mack”, mentre “Lookin 4 Tha Suckin’” è indolente, carica di mistero. "Hoeish Ass Bitch" srotola un’ipnosi piano-rap “ferroviaria”, laddove “Lean Got Me Fucked Up” raccoglie malefici horrorcore che sfociano in una nausea estatica, facendo sentire la loro eco anche nella conclusiva “Send Em 2 Tha Essence”, inaugurata da un minuto circa di esalazioni harsh-ambient.

(05/10/2020)

  • Tracklist
  1. Mista Thug Isolation (12th Movement)
  2. Serious Shit
  3. Maniac Drug Dealer III
  4. Radiation (Lung Pollution)
  5. Slick Rick
  6. Wishmaster
  7. Alone and Suffering (Interlude)
  8. Bitch I'm Lugubrious
  9. Cup Fulla Beetlejuice
  10. Breezem Out
  11. Hoeish Ass Bitch
  12. Mona Lisa Overdrive
  13. Twistin
  14. No Slack in My Mack
  15. Lookin 4 tha Suckin
  16. Lean Got Me Fucked Up
  17. Throw Dem Gunz
  18. Last Breath (Outroduction)
  19. Bitch I'm Lugubrious
  20. Send Em 2 tha Essence
Lil Ugly Mane on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.