Blues Control

Valley Tangents

2012 (Drag City) | esotismo annoiato

Sempre più strani, i Blues Control. Giunti al loro quarto disco, la tastierista Lea Cho e il chitarrista Russ Waterhouse rinnovano ancora la loro formula, aprendo questo "Valley Tangents" (loro primo disco per la Drag City) con uno strumentale panoramico ed easy listening che saluta le palme dentro crepuscoli carichi di placido minimalismo.
La recente collaborazione con Laraaji (si veda "FRKWYS Vol. 8") sembra abbia quindi convinto il duo a concentrarsi su un sound più pacificato, miscelando scampoli di esotismo, retaggi di una new age ormai prossima al pensionamento e ghirigori elettronici che appartengono agli albori del genere.

Per cui non dovrebbero suscitare scalpore fanfarine circolari quali "Iron Pigs" o "Gypsum", languide ipnosi buone per trascorrere, in tutta tranquillità, assolati pomeriggi estivi ("Opium Den/Fade To Blue"), scherzi naif ("Walking Robin") e superflui squarci pianistici en plein air ("Open Air").
Tracce che hanno tutta l'aria di essere state approntate senza molta convinzione, confidando nella buona sorte...



Iron Pigs

(03/06/2012)

  • Tracklist
  1. Love's A Rondo
  2. Iron Pigs
  3. Opium Den/Fade To Blue
  4. Walking Robin
  5. Open Air
  6. Gypsum
Blues Control su OndaRock
Recensioni

BLUES CONTROL

Local Flavor

(2009 - Siltbreeze)
Lea Cho e Russ Waterhouse si avvicinano a una forma di psichedelia post-atomica

Blues Control on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.