Ruhig

Lost In The Instability

2014 (Midgar) | techno

Perdersi nell’instabilità, in quello che resta dei cocci della techno music pur restando fedeli alla sua storia, tuttavia senza tralasciare il futuro e le sue possibili diramazioni: il progetto Ruhig racchiude questo e ben altro. Dietro tale pseudonimo si cela in realtà un giovane dj producer campano, Luigi Cicchella. A sostenerlo in questa sua prima uscita, è l’interessante label Midgar di Jacopo Severitano, anch’egli campano, ma come tanti altri manipolatori elettronici nostrani già da tempo berlinese d’adozione.

Ciò che prende forma nelle sei tracce contenute nel qui presente Ep “Lost In The Instability”, è un flusso costante di oscure ondulazioni magnetiche mosse da un andazzo coeso e mai frastagliato dei bpm, a segnalare al contempo perdizione ambient e mero intrattenimento da pista. Siamo dalle parti del primo suono Sandwell, della laboriosa cricca Semantica e dei pionieri Rephlex. La sola title track, con il suo incedere oscuro e zigzagante, suggerisce fin dalle prime battute l’umore tenebroso, prima che la successiva “Nibelheim” mostri i muscoli accelerando e decelerando all’occorrenza in un climax post-atomico di battute in cassa dritta.

E’ la Berlino dei rave e dei magneti in pompa magna, ma non solo. “Alba” inaugura l’altra metà del piatto trascinandosi (e trascinandoci) in un oceano di pacatezza, come quiete prima della tempesta. Mentre “Stillness” riassesta il battito su frequenze più articolate, (ri)consegnandoci di fatto il tessuto prettamente androide e meravigliosamente pachidermico del sound targato Ruhig.
Chiude il cerchio la conclusiva “Pulse Witdth”, affondando i propri colpi attraverso un vero e proprio mantra techno entro cui calarsi mentalmente e fisicamente.

L’esordio di Ruhig è senza dubbio tra i più significativi dell’attuale panorama techno italiano. E ci suggerisce, senza troppi fronzoli, che basta girarsi intorno per trovare anche nell’amato Stivale ciò che sempre più spesso cerchiamo, talvolta invano, molto più lontano.

(30/05/2015)

  • Tracklist
  1. Lost In The Instability   
  2. Nibelheim         
  3. Alba      
  4. Stillness              
  5. Pulse Width
Ruhig on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.