Peter Doherty & The Puta Madres

Peter Doherty & The Puta Madres

2019 (Strap Originals) | pop-rock

Libertines, Babyshambles e ora Puta Madre: Peter Doherty prova a reinventare se stesso senza perdere nemmeno un briciolo di quello spirito bohemien che lo ha preservato dall’indifferenza e dall’oblio del pubblico rock.
“Peter Doherty & The Puta Madres” è un album la cui impertinenza è condensata nel titolo. Per il resto Doherty mette in un unico calderone le sempre stimolanti lezioni di celtic-blues dei Dexys (“All At Sea”, “Someone Else To Be”), il passato non-passato di drug addicted (“Punk Buck Bonafide”), residui new wave (“Who’s Been Having You Over”), astuzie indie-rock (“Shoreleave”) ed esotismi dalla collocazione indefinibile (“The Stream”), con la stessa convinzione con la quale un influencer scatta l’ultimo selfie.

Abile nel sollevare l’attenzione mediatica sulle personali storie di dissolutezza ed eccessi, che ne dovrebbero consacrare lo status di popstar, Doherty trascura ancora una volta l’essenza stessa del rock’n’roll, ovvero riuscire a scrivere un buon repertorio di canzoni.
I Libertines ne avevano in verità abbastanza nel proprio carniere, ma li c’era Carl Barat a reggere il baraccone, e non è affatto una trovata divertente quella di citare prima Lou Reed e poi gli Oasis all’interno della stessa canzone (la già menzionata “Someone Else To Be”), né convince il soporifero e ambizioso arrangiamento di “Travelling Tinker”. 

“Peter Doherty & The Puta Madres” è un disco che dietro la ridondante messa in scena nasconde un vuoto creativo, nonché l’incapacità di Doherty di intonare una qualsiasi melodia senza aggrovigliarsi su se stesso. Un disco talmente inutile che senza dubbio sarà salutato come un ritorno alla forma (Peter ha scomodato anche il bravo chitarrista dei Trampolene, Jack Jones), guadagnandosi invero il premio come opera più confusa e sconclusionata dell’anno.

(15/01/2020)

  • Tracklist
  1. All At Sea
  2. Who’s Been Having You Over
  3. Paradise Is Under Your Nose
  4. Narcissistic Teen Makes First XI
  5. Someone Else To Be
  6. The Steam
  7. Travelling Tinker
  8. Lamentable Ballad Of Gascony Avenue
  9. A Fool There Was
  10. Shoreleave
  11. Punk Buck Bonafide




Peter Doherty su OndaRock
Recensioni

PETER DOHERTY

Hamburg Demonstrations

(2016 - Bmg)
Il secondo disco dell'ex-frontman dei Libertines tra incertezze, poesia e un pizzico di serietà ..

LIBERTINES

Anthems For Doomed Youth

(2015 - Virgin Emi)
L'inatteso ritorno dei "likely lads" alle prese con l'età adulta

BABYSHAMBLES

Sequel To The Prequel

(2013 - Parlophone)
La sorpresa della nuova vita dei Babyshambles di Peter Doherty

PETER DOHERTY

Grace/ Wastelands

(2009 - Emi)
L’esordio a proprio nome del tormentato leader di Libertines e Babyshambles

BABYSHAMBLES

Shotter’s Nation

(2007 - Parlophone/ Emi)
Il ritorno della band di Pete Doherty

BABYSHAMBLES

Down In Albion

(2005 - Rough Trade)

LIBERTINES

The Libertines

(2004 - Rough Trade)

News
Live Report
Peter Doherty & The Puta Madres on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.