Morcheeba

Blackest Blue

2021 (Fly Agaric/ Skye & Ross Ltd) | r&b, blues-pop, trip-hop

Decimo album in studio per i Morcheeba, undicesimo se si conta anche il disco del 2016 rilasciato a firma omonima "Skye & Ross". Il titolo è molto evocativo e simbolico, "Blackest Blue", a indicare un lavoro dolceamaro, che in un colpo con un efficace gioco di parole cita l'espressione malinconica blue, la black music che tanto ispira il gruppo, i fatti più cupi del 2020 e un senso di fascino fumoso. "Suona da classico, come un album di Miles Davis. Sembra profondo, oscuro e misterioso", racconta Ross Godfrey.
Il nome è ispirato dal brano "The Moon" della cantautrice Irena Žilić, che è presente come cover. La cantante Skye spiega che "è un brano che parla di seguire la luce della luna e attingere alla sua potente energia luminosa, sfruttando la sua positività per sfuggire alla depressione e ai momenti più bui".
Nel corso dei dieci brani i Morcheeba nuotano con eleganza e spontaneità in un trip-hop soffuso e sensuale, fondato su battiti di stampo r&b, atmosfere chill-out notturne, chitarre blues e tonalità soul, downbeat, chill ed electro-pop.

Come il resto dei nove album della loro discografia, il pezzo che apre questo decimo, "Cut My Heart Out" è un low-tempo, dove il basso gioca a nascondino con la batteria creando controtempi su cui la voce di Skye cuce rime e la chitarra doppiata di Ross svisa, nel migliore stile dei Funkadelic, per un tributo spassionato tanto al downtempo quanto alla psichedelia nelle chitarre lisergiche.
Il singolo "Killed Our Love", tra accenni funky e inserti d'organo, gira con un riff killer, perdendosi nel ritornello e le liriche non aiutano a digerirlo. Il singolo "Sounds Of Blue" è per ora il pezzo di maggior impatto, fresco come un tuffo nell'oceano. "Say It's Over" è una ballata pianistica a due voci: la Edwards è accompagnata da Brad Barr, canadese folkie già nei The Barr Brothers e The Slip, anche coautore del pezzo: i due si scambiano strofe e rime sull'essenziale tessuto sonoro di piano e slide imbastito da Ross. Gli intermezzi musicali da B-movie degli anni 70 sono sparsi ovunque nella discografia dei Morcheeba: lo strumentale è "Sulphur Soul", dolentemente portisheadiana, bluesy e un filo jazzy allo stesso tempo. Immaginando di avere in mano uno dei vinili blu prodotti per l'occasione, ne chiuderebbe il lato A.

Il tempo di girare la facciata e la chitarra di Ross inaugura un soul vellutato di dub, Skye entra: "Oh Oh Yeah" è uno dei singoli e per quasi sette minuti ci riporta alle sonorità low-beat che sfumano via, come agli albori della loro carriera. "The Moon" è una cover della cantautrice croata Irena Žilić cui è stata aggiunta una strofa, ma mentre l'originale vibra indie, la versione dei Morcheeba sconfina dalla parte del mainstream con il riff che odora anni 90. La rarefatta e folk "Falling Skies", scandita da suoni acustici, rende omaggio alla memoria di George Floyd e all'attivismo del movimento Black Lives Matter. In "The Edge Of The World" la cupa voce di Duke Garwood, già con gli Archie Bronson Outifit e Mark Lanegan, recita le strofe del testo, mentre quella limpida di Skye si occupa del ritornello in un pezzo dai suoni psichedelici e futuristici.
L'incalzante "Namaste" rivive invece l'epoca trip-hop, persa tra la fine dei 90 e l'inizio del nuovo millennio.

A svettare è la voce di Skye, sempre affascinante, avvolgente e intimista. La sua prova migliore è forse in "Sounds Of Blue", tutto sommato una innocua ballata trip-hop blueseggiante, ma esaltata dal suadente ritornello. Una riconferma, in ogni caso, del talento di Edwards.
"Blackest Blue" non brilla per impatto o innovazione, ma vede la sua efficacia nel carattere, nelle atmosfere, nell'espressività canora e nell'enfasi del timbro degli strumenti. "Parliamo di come trovare un modo per attraversare i momenti più bui ed emergere dall'altra parte, cambiati ma intatti", avvertono dalla loro pagina web Skye e Ross. Dopo questi mesi claustrofobici è un buon inizio per uscire allo scoperto, pronti a nuove avventure.

(20/06/2021)

  • Tracklist
  1. Cut My Heart Out
  2. Killed Our Love
  3. Sounds Of Blue
  4. Say It's Over
  5. Sulphur Soul
  6. Oh Oh Yeah
  7. Namaste
  8. The Moon
  9. Falling Skies
  10. The Edge Of The World
Morcheeba su OndaRock
Morcheeba on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.