Dinosaur Jr.

Farm

2009 (Jagjaguwar) | alt-rock

Eravamo rimasti a una reunion inattesa per salvare Lou Barlow dalla bancarotta e a un paio di tour mondiali di ottima fattura.
Eravamo rimasti soprattutto all’uscita di “Beyond” nel 2007, primo album della formazione “storica” dei Dinosaur Jr in quindici anni e passa, che in realtà, pur raccogliendo in generale ottime critiche, qualche perplessità nel sottoscritto l’aveva suscitata. Ed era strano che alle incendiarie performance live avesse fatto seguito un album in studio incerto e ripetitivo.
Adesso azzeriamo tutto e ripartiamo da capo. Arriva questo “Farm” e i profumi dell’antica magia dei Dinosaur Jr tornano a farsi piacevolmente sentire. Forse, allora, era solo una questione di affiatamento da ritrovare o forse solo di aspettare tempi migliori e più ispirati per J Mascis e soci; i tempi di crisi, si sa, spesso ispirano gli artisti.

Dall’andamento vivace e scorrevole della iniziale “Pieces”, perfetta sintesi moderna dell’antica componente new wave della band, all’ispiratissima melodia di “Plans”, struggente e rumorosa come ai bei tempi, con uno di quegli assoli che solo J Mascis sa tirare fuori, al solito ottimo contributo di Barlow in “Your Weather”, che rappresenta il lato musicalmente più dark-folk e “laterale” dell’album, ritroviamo l’aura che credevamo perduta e la forza che credevamo spenta. Melodia & rumore come ai vecchi tempi.
Se “Friends”, “No Here” e “I Don’t Wanna Go There”, con un altro torrenziale assolo di chitarra decisamente degno di nota, sembrano portate di peso dagli anni 70 nel 2009, “Said The People” ci avvisa che i Dinosaur Jr sono ancora capaci di ottime performance di inusitata dolcezza.
Barlow ci regala anche un'altra delle sue ottime canzoni: la conclusiva “Imagination Blind”, davvero inusitato lo spazio che il leader gli ha lasciato, peraltro meritatamente visti i risultati. Questa canzone vale mezzo punto in più nella votazione dell’album.

Soprattutto una cosa ci dà il segno di quanto i Dinosaur Jr, e quindi soprattutto Mascis, abbiamo ritrovato fiducia e sicurezza nei propri mezzi: finalmente è tornato il volume assurdamente alto della chitarra che, specie negli assoli, si eleva a coprire ogni altro strumento. Quel marchio di fabbrica che ha reso inconfondibile questo gruppo di scalmanati che hanno fatto un pezzo di storia del rock.
Il voto risente dell’entusiasmo di ritrovare vecchie cose che credevamo perdute, ma questo “Farm” è un album da comprare per tutti coloro che hanno amato e amano i Dinosaur Jr e il rock “fatto a mano”, come usava una volta.

(05/07/2009)

  • Tracklist
  1. Pieces
  2. I Want You To Know
  3. Ocean in The Way
  4. Plans
  5. Your Weather
  6. Over It
  7. Friends
  8. Said The People
  9. There's No Here
  10. See You
  11. I Don't Wanna Go There
  12. Imagination Blind
Dinosaur Jr. su OndaRock
Recensioni

DINOSAUR JR.

Give A Glimpse Of What Yer Not

(2016 - Jagjaguwar)
Dopo la reunion del 2007, prosegue l'ispirata saga alt-rock condivisa fra J Mascis e Lou Barlow ..

DINOSAUR JR.

I Bet On Sky

(2012 - Jagjaguwar)
Il terzo lavoro dopo la reunion firmato da una delle alt-rock band più influenti degli ultimi ..

DINOSAUR JR.

Beyond

(2007 - Fat Possum)
J, Lou e Murph tornano insieme per una sorprendente reunion

DINOSAUR JR.

You're Living All Over Me

(1987 - Sst / Merge)
Rumore e melodia: la sintesi esplosiva di una band-cardine dell'indie-rock

News
Dinosaur Jr. on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.