She & Him

Volume Two

2010 (Merge) | sunshine pop

"Il mondo è un parco giochi: quando sei piccolo lo sai, ma da qualche parte lungo la strada tutti se lo dimenticano". Parola di Zooey Deschanel, nei panni della protagonista della commedia "Yes Man" al fianco di Jim Carrey. Anche fuori dal grande schermo, è proprio questo il suo modo di vivere la musica: uno sguardo ingenuo e giocoso sul mondo. A ribadirlo è la seconda raccolta di canzoni targata She & Him, in cui l'attrice americana, accompagnata ancora una volta dall'eclettico talento di M. Ward, sfoggia tutta la sua passione per un pop dal gusto retrò e dal profumo di primavera. La stessa formula del fortunato esordio del duo, insomma, che in "Volume Two" acquista sempre più sicurezza e confidenza, pur scontando un pizzico di prevedibilità in più.

Fin dal titolo, "Volume Two" non lascia dubbi sul desiderio di porsi in diretta continuità con il capitolo precedente: a Ward, del resto, era bastato ascoltare i primi demo di Zooey per avere la certezza che la loro collaborazione non si sarebbe esaurita in un unico disco. È su di lei, però, che si concentrano più che mai i riflettori: pienamente a proprio agio al centro della scena, volteggia con candore e leggerezza tra brani autografi e cover, riservando al suo compagno d'avventura il compito di confezionare alle canzoni abiti dai colori smaglianti e dal taglio vintage. "Quando mando un demo a Matt, se ne viene sempre fuori con delle idee di produzione a cui non avrei mai pensato in un milione di anni", confessa. "È davvero divertente guardare le canzoni schiudersi e sbocciare".

Due inguaribili romantici, perdutamente innamorati dei vecchi dischi: l'iniziale "Thieves" è puro modernariato anni Cinquanta, con la sua melodia da juke-box e le sue soffici nuvole di archi, mentre "In The Sun" combina uno spensierato incastro di call and response con l'andamento flessuoso degli arrangiamenti di Ward (che si riserva anche lo spazio per imbracciare la chitarra nel breve assolo finale). "In origine era più lenta e con una classica progressione di accordi jazz, ma quando siamo andati in studio Matt ha provato a metterci un beat alla Bee Gees e la canzone ha preso vita in una maniera totalmente inaspettata". Con l'ausilio dei Tilly And The Wall, ensemble indie-pop di Omaha, "In The Sun" non fatica a sedurre a prima vista, anche grazie al video diretto dal regista di "Yes Man" Peyton Reed, con un irresistibile balletto che strizza l'occhio alle atmosfere da high school musical in stile "Glee".

La dichiarazione d'amore di She & Him per le armonie solari passa come sempre attraverso una scelta attenta di citazioni: stavolta tocca a "Ridin' In My Car" dei NRBQ (che offre l'occasione per l'unico duetto vero e proprio del disco tra i due) e a "Gonna Get Along Without You Now" di Skeeter Davis, con un contorno di coretti che sembra fatto apposta per gli ammiccamenti di Zooey. Ma il disco è disseminato di riferimenti più o meno espliciti, come l'omaggio ai Beach Boys sulle note a cappella di "If You Can't Sleep", sognante ninnananna posta in chiusura dell'album. "È divertente prendere cose da Gershwin e Cole Porter e farle suonare come pop music", spiegano i due con entusiasmo. Non c'è da stupirsi, allora, di trovare una delicata rilettura del Phil Spector di "I Can Hear Music" come b-side del singolo "In The Sun".

Come da copione, la scrittura gravita intorno al cuore sentimentale di Zooey Deschanel, che apre il suo diario dispensando consigli e confidenze. "Don't look back, all you'll ever get is the dust from the steps before", ammonisce citando il mito di Orfeo tra le caramelle doo-wop di "Don't Look Back", per poi suggerire in "Me And You" la sua ricetta contro gli affanni della vita: "You've got to be kind to yourself".
Nessun ingrediente è lasciato al caso: una spruzzata di Beatles ("I'm Gonna Make It Better"), qualche venatura soul ("Sing"), una filastrocca in punta di chitarra ("Brand New Shoes"), persino un accenno di flamenco ("Lingering Still"). Tutto deliziosamente cesellato, tutto volutamente adorabile e fuori dal tempo: una calligrafia così gentile e curata da rischiare alla lunga di risultare leziosa. Per fortuna, a Zooey Deschanel basta un sorriso per rendere tutto lieve in un battito di ciglia.

(23/03/2010)

  • Tracklist

1. Thieves
2. In The Sun
3. Don't Look Back
4. Ridin' In My Car
5. Lingering Still
6. Me And You
7. Gonna Get Along Without You Now
8. Home
9. I'm Gonna Make It Better
10. Sing
11. Over It Over Again
12. Brand New Shoes
13. If You Can't Sleep

She & Him su OndaRock
Recensioni

SHE & HIM

Classics

(2014 - Columbia)
La premiata ditta Deschanel & Ward reinterpreta un pugno di classici di modernariato pop

SHE & HIM

Volume 3

(2013 - Merge / Double Six)
Zooey Deschanel e M. Ward ripropongono la loro formula a base di souvenir pop a tinte pastello

SHE & HIM

A Very She & Him Christmas

(2011 - Merge)
Un omaggio delicato e sognante per anticipare l'atmosfera natalizia

News
She & Him on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.