Mist

House

2011 (Spectrum Spools) | synth-music

La Spectrum Spools è una sottoetichetta della Editions Mego, gestita da‭ ‬John‭ ‬Elliott‭ ‬degli‭ ‬Emeralds.‭ Nata con il nuovo anno l'etichetta ha già annunciato una mezza dozzina di album: "House" di Mist è il quarto della serie, un doppio Lp contenuto in un'elegante copertina gatefold (tutte le pubblicazioni della Spectrum Spools sono rigorosamente in vinile e in download, ma - per ora - non in cd).
Non stupisce che i titoli in catalogo siano in sintonia con l'estetica sintetica e visionaria del gruppo di Elliott e Mark McGuire.‭ Più della prima uscita, la ristampa di una cassetta di ‬Chris Madak, alias ‭Bee Mask, "Canzoni dal Laboratorio del Silenzio Cosmico‭", è stata la seconda pubblicazione a colpire nel segno: ‭"‬A Sort Of Romance‭" ‬di Matthew Mullane,‭ ‬alias Fabric,‭ ‬riprende alcune idee sviluppate sul meraviglioso‭ "‬Does it Look Like I'm Here?‭" degli stessi Emeralds‬.‭ ‬Come quella di condensare le interminabili fughe dei corrieri cosmici in brani di pochi minuti di durata.

Calibrato sulle stesse frequenze ma ancor più ricco di suggestioni è l'ascolto del secondo lavoro dei Mist, il progetto che John Elliott divide con l'amico Sam‭ ‬Goldberg.‭ ‬Il‭ ‬duo‭ ‬ha‭ pubblicato ‬un‭ ‬omonimo‭ ‬Lp ‬d‭'‬esordio‭ ‬nel‭ ‬2009,‭ ‬seguito‭ ‬l‭'‬anno‭ ‬dopo‭ ‬da‭ ‬un‭ ‬dodici‭ ‬pollici, ‭"‬Glowing Net‭"‬.‭ Lavori già oggi quasi introvabili, persi nel mare magnum delle microetichette indipendenti del sottobosco americano.
‎"‏House‭" potrebbe essere il disco della consacrazione per i Mist: vuoi perché a pubblicarlo è uno dei marchi più attivi nell'universo della musica sperimentale; vuoi perché gli Emeralds sono nel 2011 un nome da seguire nella mappa delle musiche di confine; vuoi soprattutto perché è dai tempi dei primi capolavori dei Radio Massacre International che non si ascolta un disco di synth-music così avvincente e capace di incantare i neuroni per tutta la sua durata.‎

"‏House‭" si apre sulle ‬esplosioni‭ melodiche ‬incandescenti‭ di "‬Twin‭ ‬Lanes‭"; poi prosegue con ‬imponenti‭ ‬progressioni‭ ‬robotiche‭ ‬sferzate‭ ‬da‭ ‬gelidi‭ ‬venti‭ ‬cosmici‭ ("‬I‭ ‬Can‭ ‬Still‭ ‬Hear‭ ‬Your‭ ‬Voice‭"); ‬ubriacanti‭ ‬colpi‭ ‬di‭ ‬sole‭ ("‬Mist‭ ‬House‭"); ‬e‭ ‬meravigliose‭ ‬aurore‭ ‬boreali‭ ("‬Daydream‭"); prima di chiudersi sulle increspature di "P.M.", colonna sonora ideale per le ambientazioni dei romanzi di Dick. Il tutto servito solo con Moog, Prophet, Korg e altri sintetizzatori analogici. Sessanta minuti di musica stellare.

(01/06/2011)

  • Tracklist
  1. Twin Lanes
  2. I Can Still Hear Your Voice
  3. Mist House
  4. Daydream
  5. Dead Occasion
  6. Ovary Stunts
  7. P.M.
Mist on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.