Spettro Family

La Famiglia Spettro

2012 (Treue Um Treue) | synth-horror movie

Recentemente avvistato in tour con gli psichedelici e fulminati Cannibal Movie, il salernitano Stefano Iannone - unico capofamiglia rimasto di quella progenia infernale della Spettro Family - regala al palcoscenico italiano e mondiale un inatteso e clamoroso colpo di coda di fine 2012, palesando tutti i suoi spettri mentali attraverso il breve album “La famiglia spettro”: un vinile in edizione limitata pubblicato dalla Treue Um Treue, la piccola etichetta indipendente tedesca dalle fosche e oscure tinte gotiche.
“La famiglia spettro” è la perfetta colonna sonora che accompagna un ipotetico film giallo-horror; soundtrack cominciata dapprima con "Strigoi" – in lingua rumena significa "fantasmi" – e proseguita poi con l’ottima audiocassetta “Candelora”, che uscì per la Brave Mysteries.

La scelta dei titoli dei brani non è casuale e rispecchia fedelmente il loro significato: storie tristi e tragiche, di fuoco, fiamme e anime disperate, di sangue e di vampiri.
Le disconnesse e malate note di “Psichiatria Primo Piano” – titolo che in un prossimo futuro potrebbe perfino offrire spunto per il nome di un eventuale progetto musicale parallelo più distorto – si alternano a quelle lacrimevoli e ammalianti che scandiscono le ovattate ed eteree atmosfere di “Aokigahara”: nome altresì famoso poiché tristemente associato alla cosiddetta “Foresta dei suicidi”, sita in Giappone alle pendici del monte Fuji.

Il malinconico romanticismo di “Oltretomba” e “Crit/Aufwiedershen” lascia poi spazio a tonnellate di sonorità cupe, gotico-vampiresche e di disperazione offerte da “Bucuresti” e “Brasov Black Biserică”, rafforzando così il legame della Famiglia Spettro con le lontane terre della Romania – vedi “Strigoi” - e della Transilvania, laddove nelle vicinanze si erge l’imponente e famosa chiesa nera di Brasov, da cui prende il titolo la splendida canzone.
Conclusione: l’album adatto per i sintetici abitanti extraterresti del pianeta Goblin, ma anche per seguaci incalliti di macabre pellicole horror anni Settanta.

(26/02/2013)

  • Tracklist

1. Psichiatria Primo Piano
2. Oltretomba
3. Crit/Aufwiedersehen
4. Brasov Black Biserică
5. Bucuresti
6. Aokigahara



Spettro Family su OndaRock
Recensioni

SPETTRO FAMILY

Strigoi

(2011 - Vade Retro)
Un vinile di wave cupa e sperimentale per il nuovo misterioso progetto della Vade Retro

Spettro Family on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.