The Tallest Man On Earth

There's No Leaving Now

2012 (Dead Oceans) | lo-fi folk, pop

Fin dalla prima corda fatta vibrare in "Shallow Grave", si poteva facilmente profetizzare quanto sarebbe stato arduo, per Kristian Matsson, aggiustare il proprio songwriting, aggiornare il proprio sound al passare degli anni e al gusto volubile degli ascoltatori.
In questo "There's No Leaving Now" l'"uomo più alto sulla Terra" trova un modo sottile e "intelligente" per affrancarsi dalle sue registrazioni one-take senza perdere il carattere diretto e onesto della sua musica, smorzando nel contempo il prevedibile e ameno chiacchiericcio sulla cosiddetta "svolta elettrica".

Questo nuovo e terzo lavoro di Matsson prosegue infatti nel solco tracciato dal precedente "The Wild Hunt": accompagnamenti appena accennati - di flauto e tastiera e lievissimi trepestii di piatti in "Revelation Blues", di formicolii elettrici in "1904", di slide in "Bright Lanterns" - che nulla tolgono all'ispirazione del piccolo svedese, il cui talento melodico non è per nulla scalfito in questo "There's No Leaving Now". Si riveste anzi di una finezza forse meno percepibile nell'esuberante, arruffato precedente, riportando un po' della "fragranza" di "Shallow Grave" - si mettano a confronto, ad esempio, le tracce pianistiche, "Kids On The Run" e la title track di questo.
Certo, per chi conosce un po' le gesta di The Tallest Man On Earth, per chi ha consumato le sue canzoni, vi si è immerso fino a conoscerne anche le minime imperfezioni, prevedere dove porteranno i saliscendi emotivi di "There's No Leaving Now" non richiederà grande concentrazione - d'altro canto, non è possibile voler male a Kristian Matsson per questo.

È invece la delicatezza di questo disco che accontenterà i fan di lunga data: il profumo assolato dell'arpeggio country di "Leading Me Now", la serenata spagnoleggiante di "On Every Page", il latrato frizzante di "Wind And Walls".
Ancora un centro per il cantautore svedese, insomma: nel bene e nel male, è il Peter Pan del cantautorato contemporaneo.



1904

(28/05/2012)



  • Tracklist
  1. To Just Grow Away
  2. Revelation Blues
  3. Leading Me Now
  4. 1904
  5. Bright Lanterns
  6. There's No Leaving Now
  7. Wind And Walls
  8. Little Brother
  9. Criminals
  10. On Every Page
The Tallest Man On Earth on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.