John Fahey

Christmas Soli

2013 (Fantasy) | fingerpicking, folk, blues

Con la sempre più consistente pubblicazione di album natalizi, per gli amanti della buona musica diventa difficile sfuggire alle grinfie dei vari Michael Bublé, Susan Boyle, Bocelli e ora anche la Mina nazionale. Ancor più difficile è trovare una scusa per non accompagnare l’amico radical-chic all’ennesimo concerto gospel con la sempre presente cantante nera-ciccia che urla di piacere ogni volta che pronuncia la parola "Jesus".
Non temete, perché grazie all’etichetta Fantasy nei negozi troverete l’antidoto perenne a ogni tentativo di rovinarvi le feste con insulsi album natalizi: il tocco cristallino e delizioso del maestro del fingerpicking è pronto a risollevare le vostre feste.

John Fahey vanta una lunga tradizione nella rilettura delle più classiche canzoni natalizie: tratte da “Guitar Soli Christmas Album” (1968), “Christmas With John Fahey Vol. II“ (1975), “Christmas Guitar Volume One” (1982), e da “Popular Songs Of Christmas and New Year’s” (con Terry Robb 1983), le quattordici tracce di “Christmas Soli” rappresentano il lato più sobrio e delicatamente spirituale di una tradizione sonora universale.
Mai retorico o arrogante, lo stile chitarristico di John Fahey mette insieme country, blues, psichedelica, folk irlandese e gospel, immergendoli in elementi di musica classica e raga indiani al sol scopo di estrarne la linfa vitale, ed è quello che avviene con le ultranote canzoni incluse in questa raccolta.

Non abbiate paura di perdervi nel semplice romanticismo di “Joy To The World”, “On Holy Night” e “We Three Kings Of Orient Are”: John Fahey abilmente dona una spiritualità tangibile e non utopica senza mai ricorrere ad acrobazie tecniche o virtuosismi superflui.
Anche le pagine più intrise di fervore cattolico e di contenuto rituale come il “Christmas Medley” o “Silent Night, Holy Night” possiedono una forza ipnotica e suggestiva che mette insieme devozione e ironia con uno strabiliante insieme sonoro, che pur rappresentando al meglio la musica natalizia e religiosa è perfino lontana dalla eccellente produzione discografica di John Fahey.

(14/12/2013)



  • Tracklist
  1. Joy to the World
  2. Medley: Hark, the Herald Angel Sing/O, Come All Ye Faithful
  3. We Three Kings of Orient Are
  4. God Rest Ye Merry Genglemen Fantasy
  5. Auld Lang Syne
  6. Oh Holy Night
  7. Christmas Medley: Oh, Tennenbaum/Angels We Have Heard on High/Jingle Be
  8. Carol of the Bells
  9. The First Noel
  10. It Came Upon a Midnight Clear
  11. Silent Night, Holy Night
  12. Santa Claus Is Coming to Town
  13. Medley: Deck the Halls with Boughs of Holly/We Wish You a Merry Christm
  14. The Christmas Song
John Fahey su OndaRock
Recensioni

JOHN FAHEY

America

(1971 - Takoma)
Una delle opere-chiave del geniale maestro del "fingerpicking"

John Fahey on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.