Nun

Nun

2014 (Avant!) | synth-wave

Il sole d’Australia non sembra aver toccato questo interessante act di Melbourne che sembra muoversi e vivere solo dentro le ombre degli edifici di cemento di una periferia desolata e tagliata nella pelle da oscurità sempre più profonda.
 
Il suono che evocano negli scantinati di questa realtà distorta è composto da litanie sintetiche distorte, un synth-punk che ama sporcarsi di polveri industriali (“Immersion II”) per poi cadere in febbrili stati di eccitazione. I Nun ballano, si dibattono, cantano odiose ma accattivanti melodie poppy che escono perfette dalla voce dolcemente graffiante della cantante Jenny Branagan; al tempo stesso, brani come “Kino”, “Suppress Electricity” e “Subway” ci svelano un’estetica elegante che si impreziosisce di costruzioni più complesse e posate, portandoci in un immaginario viaggio a spasso tra vecchi cinema, metropolitane, capannoni senza elettricità, abbandonati alla loro malinconia. Qui i sintetizzatori si fanno preponderanti e affiancano la voce in un’elegia cupa, per poi ritirarsi dentro attacchi paranoici e rapidi (“Uri Geller” - “Cronenberg”) e infine confermare la forza emotiva di questo disco nelle finali “Terrormaze” e “In Blood”.
Qui assistiamo alla fusione esemplare della epilettica eccitazione danzante dei nostri con ombre evocative che si innalzano dietro alla drum machine e alla voce di Jenny, circondando e oscurando il mondo attorno a loro, ma senza soffocare la voce, che sembra trafiggere con una luce opaca l’ultimo spiragio di cielo libero.
 
Il debutto del progetto austrialiano si conclude qui, con una voce rarefatta e dimessa, romantica e sensualmente spirituale, facendoci innamorare e ciondolare lentamente.

(11/06/2014)

  • Tracklist
  1. Immersion II     
  2. Evoke The Sleep     
  3. Kino     
  4. Suppress Electricity     
  5. Subway     
  6. Uri Geller     
  7. Cronenberg     
  8. Lost Souls     
  9. Terror Maze     
  10. In Blood
Nun su OndaRock
Recensioni

NUN

Neuronale

(2011 - Menstrual Recordings)
Il progetto sperimentale di Ezio Albrile, pioniere dell'industrial estremo, riportato alla luce dalla ..

Nun on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.