Allah-Las

Calico Review

2016 (Mexican Summer) | psych-pop

Seguono ormai l'onda lunga dello psych-pop West Coast gli Allah-Las, forse già in ritardo all'esordio, figuriamoci ora. "Calico Review" ne condensa le pose, fossilizzandole in un'attitudine di fondo che è forse l'unico collante di questa collezione di brani noiosi e annoiati, sbocconcellati piuttosto che eseguiti per l'ascoltatore.

Sembra decisamente svanita la coolness dei tempi andati, nel gruppo e nel loro intorno, per cui i brani di stanco revivalismo sixties del disco faranno fatica a sopravvivere nel duro mondo della musica attuale, per il quale l'estetica apatica degli Allah-Las suona già obsoleta - figuriamoci poi se l'ispirazione latita.

Sicuramente un merito di un disco annacquato e futile come "Calico Review" è quello di suggerire l'ascolto di un capolavoro come "Emergency Third Rail". Altro non è onestamente possibile concedergli.

(22/09/2016)



  • Tracklist
  1. Strange Heat
  2. Satisfied
  3. Could Be You
  4. High & Dry
  5. Mausoleum
  6. Roadside Memorial
  7. Autumn Dawn
  8. Famous Phone Figure
  9. 200 South La Brea
  10. Warmed Kippers
  11. Terra Ignota
  12. Place In The Sun
Allah Las su OndaRock
Recensioni

ALLAH LAS

The Allah Las

(2012 - Innovative Leisure)
Da un'amicizia nata all'Amoeba di Hollywood a un esordio retromane psych-surf

News
Allah-Las on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.