David Bazan

Blanco

2016 (Barsuk) | slowtronica

Tira un po' aria da "raschiamento del barile" in casa Bazan, dato che il nuovo disco dell'ex-Pedro The Lion, "Blanco", è una raccolta di remix di brani editi (anche se in pubblicazioni più "oscure"), riarrangiati appunto sul canovaccio di un'elettronica "spaziale", tra alienazione e contemplazione.
Nonostante l'interessante premessa di rivisitare un genere tipicamente nerboruto nelle sonorità con più alati e colorati sostrati elettronici, "Blanco" ospita una serie di brani in cui una scrittura ingessata e ai minimi termini porta più dalle parti dei più recenti sbiascicamenti Kozelek-iani che in un vero rinascimento artistico per Bazan.

L'impianto elettronico aggiunge così una blanda solennità che certo non aiuta la scorrevolezza dell'album (spesso imbalsamato come in certi passaggi di Lana Del Rey), una sequela di ballate ebbre e sconclusionate, in cui Bazan sembra davvero l'ombra di se stesso.

(26/05/2016)

  • Tracklist
  1. Both Hands (Over My Eyes)
  2. Oblivion
  3. Kept Secrets
  4. With You
  5. Trouble With Boys
  6. Teardrops
  7. Little Landslide
  8. Someone Else's Bet
  9. Over Again
  10. Little Motor
David Bazan su OndaRock
Recensioni

DAVID BAZAN

Strange Negotiations

(2011 - Barsuk)
Il cantautore di Seattle, ancora alle prese con la fede, ammicca al passato coi Pedro the Lion

DAVID BAZAN

Curse Your Branches

(2009 - Barsuk)
L'esordio solista dell'ex-Pedro The Lion, alle prese con un racconto pił personale che mai

David Bazan on web