Idles

A Beautiful Thing: Idles Live At Le Bataclan

2019 (Partisan) | post-hardcore, post-punk

The best way to scare a Tory
Is to read and get rich
(da "Mother")

Quanto disagio declinato in parole e musica. La nitidissima fotografia di un'Inghilterra alla deriva scattata in un luogo che ha acquisito un significato particolare dopo l'attentato del novembre 2015, quando su quel palco c'erano gli Eagles Of Death Metal. Gli Idles al parigino Bataclan, una serata immortalata per sempre nel primo disco dal vivo della band di Bristol, giunto dopo il breve spazio di appena due album. Disagio. Del resto motivi per essere incazzati Old England oggi ne offre a iosa, non ultime le recenti General Election, con i Tories stravincitori e Boris Johnson che ha visto non solo confermato, ma persino rafforzato dai cittadini il mandato a uscire quanto prima dall'Unione Europea.

Ma nei testi interpretati da Joe Talbot c'è largo spazio anche per tematiche sociali, immigrazione e femminismo. Nel convulso "A Beautiful Thing" gli Idles propongono quasi interamente "Joy As An Act Of Resistance" (resta esclusa soltanto "June"), il resto è tutto materiale estratto dal fulminante esordio "Brutalism", che resta superiore a livello di impatto e originalità della scrittura. Tutti i loro proclami fin qui diffusi, a partire da "Mother" e "Danny Nadelko", nella trasposizione live acquisiscono ulteriore rabbia e potenza, con alcune canzoni incrementate nel minutaggio. Il trionfo della moderna nevrosi declinata fra post-hardcore e post-punk, chiuso da una versione tirata per oltre dieci minuti dell’inno antifascista "Rottweiler".

Il bassista dei Pearl Jam Jeff Ament ha di recente postato i propri ascolti preferiti del 2019, ponendo sul gradino più alto questo disco dal vivo: non è un caso se gli Idles apriranno molte date del prossimo tour europeo della band di Seattle. Piccole certificazioni di qualità che mostrano quanto Talbot e soci stiano scardinando il sistema (memorabile l'esibizione ai Mercury Prize davanti le tavole imbandite con tanto di champagne) e siano anche per questo apprezzati da molti colleghi musicisti. I mass media li adorano, vedono in loro una gallina dalle uova d'oro, mentre gli Idles imperterriti attaccano duramente le convenzioni. Contorsioni dei nostri tempi. Godiamoceli prima che si ammorbidiscano o decidano di levigare il loro suono.

(02/01/2020)

  • Tracklist
  1. Colossus
  2. Never Fight A Man With A Perm
  3. Mother
  4. Faith In The City
  5. I'm Scum
  6. Danny Nedelko
  7. Divide & Conquer
  8. 1049 Gotho
  9. Samaritans
  10. Television
  11. Great
  12. Love Song
  13. White Privilege
  14. Gram Rock
  15. Benzocaine
  16. Exeter
  17. Cry To Me
  18. Well Done
  19. Rottweiler






Idles su OndaRock
Recensioni

IDLES

Ultra Mono

(2020 - Partisan)
Giunta al terzo album, la band di Joe Talbot si conferma uno dei fari della scena post-punk contemporanea ..

IDLES

Joy As An Act Of Resistance

(2018 - Partisan)
Ancora tonnellate di rabbia e sarcasmo contro il Regno Unito della Brexit nel secondo disco degli inglesi ..

IDLES

Brutalism

(2017 - Norman)
Dopo tre Ep ecco il fulminante esordio su lunga distanza della formazione di Bristol, fra post-hardcore ..

News
Idles on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.