Karen Peris

A Song Is Way Above The Lawn

2021 (Bella Union) | songwriter, chamber-folk

In tutto il secondo disco solista di Karen Peris si respira un vivido senso di meraviglia. Con la toccante semplicità che l’ha sempre contraddistinta, la cantautrice e poetessa degli Innocence Mission esplora in questa nuova raccolta di canzoni le capacità immaginative dell’infanzia, cercando di confrontarsi con il mondo circostante come se fosse nuovamente bambina. I momenti di ingenua curiosità si alternano così a gioiose epifanie e a una particolare attenzione alla gestualità quotidiana, a quelle piccole cose che è possibile assaporare di nuovo nel loro più intimo significato, quando vengono osservate da una diversa, inusuale prospettiva.

Quella tematizzata da Peris è un’immaginazione che si rafforza mediante l’incontro con la voce degli altri e in connessione con gli altri. Le canzoni tentano di ridare centralità alla conversazione e al dialogo con i genitori, ma anche a un genuino rapporto con il mondo naturale: gli uccellini cinguettano soavi, gli alberi giganteggiano sulle viottole di paese e sui grandi boulevard cittadini, sole e stelle rimangono un punto di riferimento grazie al loro splendore. E ai primi incontri con la lettura spetta il compito di spalancare potenti visioni ricche di luci e colori e dense di significato (“George In The Car”), capaci finanche di costruire ponti verso nuovi mondi e nuove costellazioni sociali (“To The Library”).

Musicalmente i brani tendono a non discostarsi dall’impasto sonoro, leggero e delicato, delle ultime composizioni a nome della band madre. Tuttavia, anche se l’interpretazione vocale di Karen è, come sempre, impeccabile, non tutte le linee melodiche sono davvero incisive. I momenti di sublime bellezza comunque non mancano e, in generale, alle performance in solitaria come “To The Library” o “Map For The Orange Daylight” si lasciano preferire gli “affari di famiglia” “Superhero”, “I Would Sing Along” e “For A Giraffe”, che vedono Karen e il marito Don collaborare con la figlia Anna (viola) e il figlio Drew (violino). E qui sono infatti proprio gli archi suonati dai figli a ornare e sostenere dolcemente il canto della musicista.

A differenza della precedente estemporanea fuga creativa dagli Innocence Mission, “A Song Is Way Above The Lawn” si presenta come un progetto maggiormente strutturato e coeso. Certamente non scopriamo oggi il candore della penna di Peris, ma è con piacere che ci gettiamo nuovamente nel caldo abbraccio della sua musica, che, anche negli episodi meno sgargianti, sa comunque accarezzare gli animi con tenera speranza. E, in ogni caso, certe immagini custodite in questo album sono destinate ad aggiungersi alle tante piccole gemme che la cantautrice ha versificato nel corso della sua lunga carriera. Perché ascoltandola cantare della ninnananna segreta dell’elefante di “I Would Sing Along” e di quei sorrisi spontanei all’iniziare di una nevicata serale in “This Is A Song In Wintertime” sarà davvero impossibile non commuoversi.

(06/10/2021)

  • Tracklist
  1. Superhero
  2. To The Library
  3. I Would Sing Along
  4. For A Giraffe
  5. This Is A Song In Wintertime
  6. Map For The Orange Daylight
  7. Sister Birds
  8. George In The Car
  9. A Song Is Way Above The Lawn
  10. Flowers




Karen Peris su OndaRock
Recensioni

KAREN PERIS

Violet

(2012 - Self-released)
La musa degli Innocence Mission pubblica un disco solista imperniato su voce e pianoforte

Karen Peris on web