Jerskin Fendrix

Poor Things (Original Motion Picture Soundtrack)

2023 (Milan)
soundtrack

La notorietà del giovanissimo musicista inglese Jerskin Fendrix (classe 1995), già collaboratore dei Black Midi, ha certamente avuto un notevole incremento grazie alla colonna sonora di uno dei film più discussi e celebrati del momento, “Poor Things” di Yorgos Lanthimos.
Film bizzarro e visionario, nel tipico stile del regista greco, “Poor Things” ha la capacità di comunicare temi potenti quali la libertà degli individui dai condizionamenti della società, usando come metafora la vita immaginaria di una donna (Bella Baxter) - nuova Frankenstein post-moderna creata dal padre scienziato God interpretato da Willem Dafoe - a cui viene estratto il cervello ormai irrimediabilmente condizionato dalla bigotta cultura vittoriana, sostituito dal cervello di un bambino addirittura mai nato, volendo ciò significare per Lanthimos quanto persino l’atto stesso del nascere implichi in qualche modo un danno irreversibile creato dalla società. Isolata dal mondo circostante proprio in quanto vista come un inevitabile condizionamento negativo, la vita di Bella diventa un vero inno alla libertà, non solo femminile - come in tanti hanno sottolineato - ma più profonda e autentica, quella di tutti gli uomini di qualunque genere.

In questo film diviso in parti come fosse un Frankenstein cinematografico - bizzarro, coloratissimo, ricco di metafore interessanti e di non immediata lettura - non dev'essere stato facile per Fendrix immaginare la giusta musica. Il risultato è una soundtrack anch'essa Frankenstein, nel senso di strutturata in piccole parti sonore molto semplici che si uniscono tra loro per dar vita a un fantasioso mosaico che attraversa la fase infantile di Bella con le bizzarre corde pizzicate di “Bella” - una melodia minima che diventerà la base dell’intera soundtrack - il canto diafano di “Bella And Max”, le frasi di sax anch'esse decisamente minimal di “Mother Of God”, le quattro note di violino di “Victoria”, che accelerate diventeranno “Reanimation”, colonna sonora degli esperimenti di God che omaggiano il celeberrimo “Frankenstein” di James Whale. Tutte queste particelle sonore si ritroveranno poi tutte insieme in diverse occasioni, sino al gran finale di “Poor Things Finale And End Credits”, un calderone di tutte le intuizioni di Fendrix, che passa con disinvoltura dal minimalismo dei brani precedenti a un massimalismo sinfonico.

Mentre il film si articola nei vari capitoli delle città visitate da Bella, la musica muta forma attraverso altre idee interessanti, come quella che accompagna la scena più cinematografica nel senso classico del termine, quella del divertentissimo ballo tra Emma Stone/Bella Baxter e Mark Ruffalo/Duncan Wedderburn, con una variazione martellante del ritmo di un valzer che, col consueto processo di addizione, passa da essere un brano avant a una musica da ballo dalle melodie folk portoghesi (“Portuguese Dance II”). Geniale.
Le angoscianti scene di Alessandria dove Bella scopre per la prima volta la potenza anche visiva della povertà che la spinge ad affrontare i problemi sociali sono accompagnate dai suoni d’archi d'avanguardia di “Alexandria”; la tappa a Parigi, dove scoprirà il socialismo e il labile confine che passa tra la libertà sessuale e le pratiche estreme dei clienti di una casa chiusa, è invece scandita da note rapidissime in successione frenetica, esattamente all'opposto del ritorno a casa di “London”, dove lente note di sax e poi uno strumento che sembrerebbe una cornamusa rimandano alla melodia centrale.

In tutta questa grandezza audio/visiva si chiude col gran finale sinfonico di cui si è scritto prima. Una simbiosi musicale e cinematografica perfettamente riuscita, dunque, che conferma Lanthimos come uno dei registi più importanti della sua generazione e Fendrix come una giovane promessa da seguire attentamente.

03/02/2024

Tracklist

  1. Bella
  2. 'Wee'
  3. Bella And Max
  4. Mother Of God
  5. Victoria
  6. Reanimation
  7. Bella And Duncan
  8. I Just Hope She's Alright
  9. Lisbon
  10. O Quarto (Soundtrack Version) (Carminho)
  11. Portuguese Dance I
  12. Portuguese Dance II
  13. Goodbye Later Dove
  14. Duncan And Martha
  15. Alexandria
  16. Paris
  17. Bella / Les Yeux Bleus / Estore's Song
  18. London
  19. Alfie
  20. Alfie And Victoria
  21. Bella, Max And God
  22. 'Poor Things' Finale And End Credits




Jerskin Fendrix sul web