Massimo Pupillo

Our Forgotten Ancestors

2023 (Glacial Movements)
ambient

L’immaginario atmosferico ispirato alle grandi vastità artiche e antartiche promosso dalla Glacial Movements di Alessandro Tedeschi fin dalle sue prime pubblicazioni, si è più volte tinto in tempi recenti di una chiara impronta ambientalista. In tale scia si inserisce il suo nuovo itinerario affidato alle mani sapienti di Massimo Pupillo, socio fondatore della premiata ditta Zu, ma anche e soprattutto poliedrico quanto prolifico autore di musiche che travalicano stringenti logiche di genere.

Dalla combinazione di bordoni rarefatti, evoluzioni armoniche luminescenti e synth sinuosi prende vita un itinerario dolente, dedicato alla fragilità climatica delle terre del Nord della penisola scandinava. Gli undici paesaggi sonori risultanti compongono un flusso unitario i cui tasselli confluiscono spesso gli uni negli altri senza soluzione di continuità, determinando la creazione di una sinfonia evocativa dai tratti malinconici.
In modo particolare, sono le tracce più brevi a costruire nuclei inscindibili, quale quello in apertura, formato dalle reiterazioni intersecanti la voce cristallina del flauto di “Beaivi” e il connubio organico-sintetico di “Seite” e l’accoppiata dark-ambient “Noiadi”-“Horagalles”.

Maggiore autonomia hanno invece gli episodi più estesi, veri e propri snodi attorno a cui il tracciato trova slancio. “Ulda”, con le sue modulazioni vocali diafane e l’apparato melodico improntato a una severa solennità - presente anche in “Akhàt” - e soprattutto l’ambient-drone crepuscolare di “Sami” e “Sàiva” rappresentano i centri nevralgici di un tessuto narrativo che rivela un portato cinematografico accostabile, per l’ampiezza delle sfumature e la capacità di coinvolgere, alle opere di sonorizzazione di Christine Ott.
Più che desolato e silente alla maniera di Köner e Biosphere, il territorio nordico di Pupillo si erge drammatico e pervaso da una vena emozionale toccante, aperto verso un orizzonte di flebile speranza.

25/11/2023

Tracklist

  1. Beaivi
  2. Seite
  3. Ulda
  4. Joik
  5. Noaidi
  6. Horagalles
  7. Akhàt
  8. M-ano
  9. Sami
  10. Sàiva
  11. Màttaràhkkà

Massimo Pupillo sul web