Hiss Golden Messenger

Lateness Of Dancers

2014 (Merge) | alt-country

Dopo un anno fortunato come il 2012, nel quale si è imposto come nuovo araldo dell’Americana per il mondo indipendente che conta, M.C. Taylor non si sarà sorpreso particolarmente di avere la Merge dietro le spalle per la pubblicazione del suo nuovo Lp, dopo anni di relativo anonimato e di felici produzioni con la Paradise Of Bachelors.
“Lateness Of Dancers” sembra, dalle premesse, una naturale prosecuzione del suo lavoro: i collaboratori sono gli stessi, il fido polistrumentista Scott Hirsch e il sodale chitarrista e compositore William Tyler. E lo è anche, poi, nella sua effettiva riuscita, un nuovo compendio del country profondamente espressivo e a tinte soul del cantautore americano.

Allo stesso tempo, si tratta forse dell’album meno affascinante e spirituale di Taylor, sempre raffinato nel groove Fleetwood Mac di “Mahogany Dread” e negli arrangiamenti squillanti della solare e anni 70 “Saturday Song” (gradevole e sensibile l’apporto di Tyler nelle parti di chitarra acustica), ma un po’ più disposto a edulcorare in un placido country “per palati fini” la sua proposta (“Lucia”, “Day O Day (A Love So Free)”).
Così anche i brani più tormentati vengono contrappuntati da soluzioni scontate, come le seconde voci femminili nella title track.

Insomma, quello che esce da “Lateness Of Dancers” è un Hiss Golden Messenger ricercato menestrello country, più che dissimulato ricercatore interiore, come in “Poor Moon” e “Haw”. La sua identità musicale sembra intatta, forse in un’ancora più smagliante forma sonora, ma qualcosa di più profondo sembra spento.

(11/09/2014)



  • Tracklist
  1. Lucia
  2. Saturday's Song
  3. Mahogany Dread
  4. Day O Day (A Love So Free)
  5. Lateness of Dancers
  6. I'm a Raven (Shake Children)
  7. Black Dog Wind (Rose of Roses)
  8. Southern Grammar
  9. Chapter & Verse (Ione's Song)
  10. Drum
Hiss Golden Messenger su OndaRock
Recensioni

HISS GOLDEN MESSENGER

Hallelujah Anyhow

(2017 - Merge)
La sfrontatezza del divertimento e della speranza nel nuovo lavoro di MC Taylor

HISS GOLDEN MESSENGER

Heart Like A Levee

(2016 - Merge)
Il "cuore in piena" di MC Taylor approda all'Americana midstream

HISS GOLDEN MESSENGER

Haw

(2013 - Paradise Of Bachelors)
L'America incontaminata di MC Taylor, in un grandioso seguito di "Poor Moon"

HISS GOLDEN MESSENGER

Poor Moon

(2011 - Tompkins Square / Paradise Of Bachelors)
Viene finalmente alla luce il sensuale, notturno Americana di Michael C. Taylor

News
Hiss Golden Messenger on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.