Teleman

Breakfast

2014 (Moshi Moshi) | electro-pop, kraut

I Sanders – fratelli-pirati ex-Pete And The Pirates – si sono messi in proprio e hanno costruito una nuova imbarcazione per solcare i mari dell'indie: Teleman, una caravella che sventola orgogliosa la bandiera colorata dell'electro-pop, già di Belle And Sebastian e ancor prima dagli insospettabili con gli occhi a mandorla Yellow Magic Orchestra ("In Your Fur").
Niente a che vedere con le precedenti avventure marinaresche: il loro pop alternativo è un susseguirsi preciso e costante di batteria, tastiere e chitarre, onore a Kraftwerk e Beach Boys.

Thomas Sanders (voce) segue fedelmente la rotta di Stuart Murdoch e quando si cerca di chiudere gli occhi si sente il profumo di Dear Catastophe Waitress ("23 Floors Up", "Redhead Saturday"), così come il rumore dei topi che rosicchiano le ossa nella stiva della nave ("Skeleton Dance").
Ma nonostante tutto la band londinese cerca anche altre direzioni, rivisitando cantieri marittimi scoperti nei 60-70 ("Mainline"), vestendo i panni dei capitani bizzarri dagli abiti kraut e cappelli psych ("Travel Song").

Un esperimento interessante che potrebbe incuriosire coloro che amano giocare e che s'immedesimano nella riscoperta di luoghi e sapori già visti, sentiti, annusati.

(07/10/2014)



  • Tracklist
  1. Cristina
  2. In Your Fur
  3. Steam Train Girl
  4. 23 Floors Up
  5. Monday Morning
  6. Skeleton Dance
  7. Mainline 
  8. Lady Low
  9. Redhead Saturday
  10. Travel Song


Teleman on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.