Jessica 6

See The Light

2011 (Peacefrog) | dance, pop

Nati da una costola degli Hercules & Love Affair, i Jessica 6 (nome che omaggia uno dei personaggi della celebre pellicola fantascientifica di Michael Anderson, “Logan's Run”) sono sicuramente tra i gruppi più eccitanti e al contempo lussureggianti provenienti dai club ultra-alternativi della Grande Mela. Oltre alla provocante frontgirl Nomi Ruiz, la formazione è composta da due produttori eccellenti del giro newyorkese di Capitan Murphy, quali Andrew Raposo e Morgan Wiley, rispettivamente basso e tastiere, e dall’ottimo Max Goldman alla batteria.

Disintegrati i richiami punk-funk della prima ora, “See The Light” raccoglie i frutti di anni vissuti in giro per il mondo al seguito di artisti del calibro di Antony Hegarty, Cocorosie (!), e dell’icona punk-disco per eccellenza, Debbie Harry, mescolando così diverse tendenze mutanti in atto a New York.

Innanzitutto, tanta disco-music e r’n’b sexy come non se ne sentiva da tempo. Ma a stupire la platea, in costante visibilio per la sue performance a dir poco esplosive, è sempre e solo lei, Nomi Ruiz. Segnalata da mezza stampa d’oltreoceano come la futura icona del pop trasformista mondiale, la neo-diva di Brooklyn mescola la sensualità di Kylie Minogue con l’aggressività erotica della Ciccone dei primi anni Novanta. E basterebbero gli intriganti ululati di “Fun Girl”, prima hit lanciata nel 2009 e inserita ugualmente nel disco, a confermare l'efficacia di questa stuzzicante fusione.

A enfatizzare poi questa veemente scarica ormonale, sono le partiture soulful di gran classe (“In The Heat“ e “Good To Go“) inanellate dal binomio Raposo/Wiley, i ritmi esotici da capogiro (“See The Light”) e un Antony in grande spolvero nella potenziale hit estiva “Prisoner Of Love”; senza dimenticare “Not Anymore”, ballad soul romantica e commovente fino allo stremo, o la successiva “Blessed Mother”, celeste e straziante quanto basta per decretare l’avvincente mutevolezza melodica dei Jessica 6 posta nella seconda metà del piatto.
Chiudono il trotto cyber-tribale di “U Motion”, il volo spaziale di “Stars In Your Eyes” e il basso pachidermico e ipnotico di “Six”.

Se cercate un disco da trascinare nel lettore mentre il sole vi accarezza la pelle, o qualche bikini impertinente riempie i vostri occhi, “See The Light” non deluderà di certo le vostre attese, caricandovi con la sua dirompente seduzione e la sua stilosa fascinazione pop.

(11/07/2011)

  • Tracklist

1. White Horse
2. See The Light
3. Prisoner Of Love
4. In The Heat
5. Jessica Jessica
6. Freak The Night
7. Good To Go
8. Fun Girl
9. Not Anymore
10. Blessed Mother
11. U Motion
12. Stars In Your Eyes
13. Six

Jessica 6 su OndaRock
Recensioni

JESSICA 6

The Eliot Sessions

(2018 - Parkside)
Otto nuove jam di vischiosa e sensuale electro-dance dalla versatile artista newyorkese

JESSICA 6

The Capricorn

(2015 - Red Eye Worldwide)
Un conturbante antipasto electro-noir dalla creatura di Nomi Ruiz

Jessica 6 on web