Megadeth

Dystopia

2016 (Tradecraft/Universal) | thrash-metal

Quindicesimo album in studio per la band di Dave Mustaine, che si ripresenta in una versione rinnovata dove lui e il bassista Dave Ellefson sono rimasti gli unici membri originali; per l'occasione il ruolo di "seconda chitarra" e di batterista sono stati affidati rispettivamente a Kiko Loureiro, già attivo nei power metaller brasiliani Angra, e a Chris Adler, in forze ai thrasher Lamb Of God.
In entrambi i casi la volontà di ricorrere a professionisti di alto livello ha influenzato la ricerca svolta dal rosso frontman, che ha definito l'attuale formazione la migliore di sempre.

Ed è effettivamente un thrash-metal molto "tecnico" quello dei nuovi Megadeth, all'insegna della precisione chirurgica e della complessità; al tempo stesso è un lavoro contraddistinto da una marcata visceralità, diretto.
L'album promette bene già dalla cover, sulla quale campeggia la mascotte Vic Rattlehead, armata di spada e immersa in uno scenario tra l'urbano e il post-apocalittico. Un'immagine che ben si adatta al concept che, attraversando le undici tracce del disco, canalizza in un certo senso il complesso e a tratti oscuro "pensiero" di Mustaine.

Suona indubbiamente familiare "Dystopia", album dove i-Megadeth-suonano-come-i-Megadeth ma, con alle spalle una carriera trentennale, non c'è da stupirsi. Meno prevedibili sono invece i momenti in cui si pigia l'acceleratore e si ritorna a sonorità più aggressive, quelle di "Rust In Peace" per intenderci, supportate da una produzione cristallina ma potente, a tratti "moderna".
L'incipit "The Threat Is Real" ci cala in un'atmosfera da Nuovi Barbari: tra riff serrati e veloci cambi di tempo, c'è spazio per piacevoli deja-vu (la title track, "Post American World"), brani più groovy come "Bullet To The Brain" e "The Emperor", e una pseudo-ballata ("Poisonous Shadows").
Chiude l'album una cover dei Fear, "Foreign Policy", dal testo controverso, in linea con le lyrics di Mustaine.

Ritorno di qualità per una band di veterani che dimostra di avere ancora molte frecce al proprio arco: i fan dei Megadeth e del thrash-metal old school in generale possono acquistarlo a scatola chiusa.

(21/04/2016)



  • Tracklist
  1. The Threat Is Real 
  2. Dystopia 
  3. Fatal Illusion 
  4. Death From Within 
  5. Bullet To The Brain 
  6. Post American World 
  7. Poisonous Shadows 
  8. Conquer Or Die! 
  9. Lying In State 
  10. The Emperor 
  11. Foreign Policy
Megadeth su OndaRock
Recensioni

MEGADETH

Endgame

(2009 - Roadrunner)
Un ritorno alle origini del Megadeth-sound per lo storico gruppo metal capitanato da Dave Mustaine ..

Megadeth on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.