The Star Pillow

Invisible Summer

2017 (Midira Records) | ambient-drone

The Star Pillow è il moniker dietro al quale si cela il toscano Paolo Monti, che proprio quest'anno celebra i suoi dieci anni di attività. A distanza di un anno da "Above", uscito per la Time Released Sound, il 2017 vede il ritorno del compositore ambient con "Invisible Summer" grazie alla label tedesca Midira Records. Dopo un tour in giro per l'Italia e l'Europa (che lo ha portato anche a collaborare con il sassofonista Bruno Romani, ex-Detonazione), Monti continua in solitaria il suo percorso discografico sulla scia dell'esplorazione dei più oscuri meandri dell'Es. La sua chitarra si presta così a bordoni infiniti, frutto di un lavoro di contemplativa (auto)terapia: proprio per questo, "Invisible Summer" è un album molto introverso e malinconico, dedicato ai mesi estivi seppur con un suono gelido e distaccato.

Allo stesso modo in cui il caldo e il freddo si mescolano nel corso del disco, l'album si presenta graficamente con un'immagine di copertina molto evocativa, che unisce in uno scatto due mondi diametralmente opposti: se da un lato c'è la natura selvaggia rappresentata dal cerbiatto e dagli alberi, dall'altra parte l'asfalto e i cartelli stradali ci svelano tutt'intorno la civiltà industriale in cui viviamo.
Il nucleo del disco si focalizza attorno alla monumentale trilogia della "Invisible Summer" ("Inconsistency Of June", "While You’re Sleeping In July", "Under The Thin Ice Of August"), dove le chitarre danno vita a vortici sonori che si restringono e si dilatano, portando a galla stati d'animo diversi che si succedono come allucinazioni ipnagogiche.

In oltre un'ora di ascolto, l'ascoltatore si ritrova cosí intrappolato in una wunderkammer di specchi, trovandosi costretto a fare i conti con le mille immagini di sé. Non ci sono, però, sorprese o minacce, tutto è studiato alchemicamente da Paolo Monti che, solo dopo questa lunga meditazione, dà il colpo di coda con l'incantesimo zen di "The End Is A Beginning", non mancando stavolta di qualche virata più rock, che devia l'umore delle prime tracce in un suono più caldo e avvolgente. Ed è proprio così, in quella fine che è anche un nuovo inizio, che The Star Pillow ci riscalda con la sua "estate invisibile".

(29/06/2017)

  • Tracklist
  1. Inconsistency Of June
  2. While You're Sleeping In July 
  3. Under The Thin Ice Of August 
  4. The End Is A Beginning 
The Star Pillow su OndaRock
Recensioni

THE STAR PILLOW

We Were Never One

(2022 - Dissipatio)
A tre anni dall'ultimo capitolo, torna il musicista toscano con un nuovo itinerario composto per l'omonima ..

THE STAR PILLOW

Quattro dialoghi fuori campo

(2019 - Delete Recordings)
Il chitarrista toscano si fa regista di un poker di storie sfocate che vanno dritte al cuore

THE STAR PILLOW

Music For Sad Headbangers

(2019 - Midira)
Musica per metallari tristi, tra ambient, sad folk e piccole dosi metal

The Star Pillow on web