Dee Gees

Hail Satin'

2021 (Sony)
disco-music, classic rock

Buontemponi che non sono altro: Dave Grohl e i fedeli Foo Fighters devono essersi proprio divertiti a scimmiottare simpaticamente il mito dei Bee Gees, presentando un’inedita versione di sé stessi, rigorosamente late seventies. Per l’occasione inventano una band alter ego, battezzata Dee Gees, uno sfizio che si son voluti togliere per conferire un’aura da concept al vinile in edizione limitata “Hail Satin’”, diffuso il 17 luglio in occasione del Record Store Day 2021.

Sul Lato A del disco sfilano quattro super classici dei leggendari fratelli Gibb, tre dei quali - “You Should Be Dancing”, “Night Fever” e “More Than A Woman” – ripresi dalla celeberrimo soundtrack di “Saturday Night Fever”, più “Tragedy”, che figurava nel bestseller “Spirits Having Flown”, di poco successivo. A completare l’omaggio, è stata inserita la cover di “Shadow Dancing” (il singolo più venduto negli Stati uniti nel 1978), una delle hit messe a segno dal fratello minore dei Bee Gees, Andy Gibb, prematuramente scomparso nel 1988, a soli trent’anni. Si tratta di versioni decisamente rispettose degli originali, con tanto di immancabile falsetto, per le quali Grohl & C. si prendono giusto la licenza di rendere più “visibile” il suono delle chitarre elettriche.

Il verbo dei Foo Fighters torna invece a essere predicato sul Lato B, attraverso la riproposizione di cinque tracce estratte dall'onesto “Medicine At Midnight”, eseguite live negli studi 606 di Los Angeles, sorta di quartier generale del gruppo. E’ qui che l’energia più “rock” dei Foos si riappropria del centro della scena, specie in occasione della poderosa “No Son Of Mine”, anche se in realtà nulla viene aggiunto rispetto a quanto già ascoltato nelle versioni già note. Un colpo al cerchio e uno alla botte: un po’ di sano divertimento, ma in parallelo la volontà di riportare l’attenzione sul loro lavoro più recente, tuttora non promozionabile attraverso un tour.

19/07/2021

Tracklist

  1. You Should Be Dancing
  2. Night Fever
  3. Tragedy
  4. Shadow Dancing
  5. More Than A Woman
  6. Making A Fire (live)
  7. Shame Shame (live)
  8. Waiting On A War (live)
  9. No Son Of Mine (live)
  10. Cloudspotter (live)


Foo Fighters sul web