Gina ╔tÚ

Erased By Thought

2021 (Motor) | hybrid-pop

Esordio interessante per la musicista svizzera Gina Été, che paga però lo scotto del paragone con la più famosa connazionale Sophie Hunger, pur vantando una personale e vibrante varietà sonora.
"Erased By Thought" è definito dalla stessa autrice come un disco di hybrid-pop, e le dodici canzoni fanno di tutto per mantenere le promesse, cogliendo elementi disparati abilmente amalgamati con l’aiuto dell’esperto musicista e produttore americano John Vanderslice. Inglese, francese, tedesco e svizzero si alternano nei testi dell’album, non privi di risvolti politici e sociali che ne rafforzano la forza comunicativa.

E’ evidente che per Gina Été la musica non rappresenti un puro capriccio intellettuale. Responsabile non solo della scrittura delle canzoni, ma anche dell’apporto strumentale della viola e dei sintetizzatori, l’autrice svizzera crea un corpo sonoro denso e raffinato, grazie anche al contrabbassista Philip Klawitter e al batterista Noé Franklé che contribuiscono al pregevole equilibrio tra canzone d’autore e pop.
E’ un album flessuoso e vellutato, “Erased By Thought“, un sapiente mix di pop, folk, jazz, elettronica e soul che trova perfetta rappresentazione nell’elegante e ipnotico groove di “Lach Du Nur”, ma anche negli avventurosi slanci verso cupe trame elettroniche dal ritmo pulsante e gradevolmente malinconico di “Trauma” o nell’ardimentosa e ingegnosa sintesi di elettronica e acustica di “All Or Nothing”.
Dietro l’eclettismo di "Erased By Thought" si nasconde non tanto una personalità in cerca di un’identità stilistica definita, quanto una sensibilità artistica complessa, sensibile sia al fascino del moderno rap (“Rastlos”) che alla tradizione cantautorale europea (“Mach's Gut”).

L’incerto art-pop alla Bjork di “For Elsa”, l’ariosa e struggente ballata “Not Enough”, l’appassionato dream-pop di “Nulle Part” e l’inattesa e imprevista virata verso il folk-pop di “Troubleshooting” completano il quadro, offrendo una varietà di stili e spunti lirici forse non particolarmente originali ma interessanti e ricchi di personalità.
Quel che è sicuro è che il futuro di Gina Été è aperto a più soluzioni: la cantautrice e strumentista svizzera ha sia le doti necessarie per affermarsi nel mondo del pop, sia quelle più audaci di alcune autrici pop-jazz. E’ un’attitudine, quest’ultima, che trova conforto nelle più elaborate e intime tracce finali del disco, che accarezzano la fragile poetica del chamber-folk di “Am Tellerrand”, il minimalismo ethno-art-rock di “Somnifère” e la struggente poetica della piano-ballad “Tiered People”.

“Erased By Thought“ è un delizioso progetto art-pop estraneo alle regole del mercato contemporaneo, un disco dal fascino fuori dal tempo, nonché uno degli esordi più promettenti degli ultimi mesi.

(05/01/2022)

  • Tracklist
  1. Trauma
  2. Lach Du Nur
  3. For Elsa
  4. Not Enough
  5. All Or Nothing
  6. Rastlos
  7. Mach's Gut
  8. Nulle Part
  9. Troubleshooting
  10. Am Tellerrand
  11. Somnifère
  12. Tiered People




Gina ╔tÚ on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.