Morgue Ensemble

Black Scenario vol.1

2021 (Autoproduzione) | dark-ambient, soundtrack

Che la vocazione di Simone Salvatori sia lo scandagliare gli abissi dell'animo umano, le tante sfaccettature delle relazioni e le tematiche più ostiche della contemporaneità lo sapevamo da un po', grazie al percorso chiamato Spiritual Front, a cui si è aggiunto il recente progetto The Lust Syndicate. Ora lo spettro si amplia con il terzo moniker del musicista romano: se l'Armageddon Gigolo fa i conti con rapporti sordidi e complicati e l'uomo dietro la maschera nei Lust Syndicate tratta la politica e la società, con Morgue Ensemble entriamo nello spazio più esistenzialista dell'autore. In “Black Scenario vol.1” siamo faccia a faccia con la morte, nella maniera più diretta e clinica.

Il taglio nel nuovo progetto non riguarda solo la musica, come dimostrano le mostre con esposte le fotografie scattate da Salvatori stesso, le quali correlano anche nella maniera più realistica possibile l'artwork del cd e della musicassetta reperibile su Tesco Usa (impreziosite da “extra” personalizzati dall'autore) e un libro fotografico di prossima uscita. Nato durante la stasi del lockdown, “Black Scenario vol.1” è la colonna sonora dell'attività lavorativa dell'autore, da anni impiegato come tanatoesteta.

Musicalmente l'opera è un ulteriore e diverso step intrapreso dal musicista romano. In “Black Scenario vol.1” non c'è spazio per il "nihilist suicide pop" degli Spiritual Front e nemmeno per l'agguerrita elettronica di “Capitalist is Cannibalis”, il cui stile percussivo, usato soprattutto nei live “mascherati”, torna a ritmare solo alcune tracce. La morte è trattata con fredda e spietata riproposizione dei dettagli e tra soundtrack e ambient la coerenza stilistica del progetto concepito da Salvatori permette all'ascoltatore di immergersi subito nelle fredde location, dove il tocco morboso è riservato alla scelta dei titoli, in bilico tra poetica gotica e black humor.

Nel percorso inaugurato da “Morgue Sueño” (più che un sogno, un incubo terrificante) dominano i synth, intenti a tratteggiare un'atmosfera fatta di passaggi più opprimenti e inquietanti – “Step Into My Soul (Cause I’m Coming)”, “Don’t Wake Me” – e i momenti più suggestivi, i veri pezzi forte del lotto: “Body Bag Ænima” e “This Silence Speaks Your Name”. E tra le tante derivazione prese dal revival retro-wave, viene da chiedersi se Salvatori con Morgue Ensemble non abbia dato il via a una diramazione inedita di death-wave. Vediamo cosa ci riserverà il prossimo scenario. 

(18/05/2021)

  • Tracklist
  1. Morgue Sueño
  2. Touch Me, My Casket Is Still Open
  3. Cold Cage
  4. Blind Invocation
  5. Your Flesh Feeds My Dream
  6. Step Into My Soul (Cause I’m Coming)
  7. Body Bag Ænima
  8. White Eyes
  9. This Silence Speaks Your Name
  10. Don’t Wake Me
  11. Carry Me Down Here
Morgue Ensemble on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.