Kissing The Pink

Kissing The Pink

I Kissing the Pink sono un gruppo musicale britannico, formatisi a Londra nel 1980. I componenti attuali del gruppo sono il cantante e chitarrista Nicholas Whitecross e i tastieristi Jon Kingsley Hall e George Stewart. In passato ne fecero parte la sassofonista Josephine Wells, il bassista e violinista Peter Barnett, il batterista Stephen "Stevie" Cusack, la cantante Sylvia Griffin e il chitarrista Simon Aldridge.

Il gruppo si formò nel 1980 al Royal College of Music di South Kensington. L'anno seguente incisero il loro singolo di debutto, "Don't Hide In The Shadows!, registrato con il produttore Martin Hannett agli Strawberry Studios di Stockport. Hannett in precedenza aveva lavorato con i Joy Division, Durutti Column e John Cooper Clarke, ma non è stato a tutti gli effetti il loro produttore fino a quando il gruppo ha abbandonato il loro primo manager (celebrato nella loro canzone "Michael") e firmato un contratto discografico con la Magnet Records,  iniziando a ottenere frequenti passaggi radiofonici.

Nel 1983 registrarono il loro album di debutto, "Naked" agli AIR Studios con Colin Thurston produttore principale. Oltre a investire in un rinomato produttore, la Magnet finanziò la realizzazione dei video promozionali per i singoli "Mr. Blunt" (girato al Long Man of Wilmington) e "Watching Their Eyes", che però non entrarono in classifica. Dopo questi insuccessi, il loro singolo "The Last Film" raggiunse la top 20 della UK Singles Chart, ma fu il loro unico successo nel Regno Unito. L'album "Naked" invece raggiunse la posizione numero 54 nella classifica britannica degli album.

Il loro primo ingresso nella Billboard Hot 100 avvenne con il singolo "Maybe This Day" che raggiunse la posizione n. 87 della chart statunitense nel 1983. Nel 1984 incisero il loro secondo album, "What Noise", che non venne distribuito a livello mondiale e non ebbe particolari attenzioni di pubblico e critica.
Dal 1985, a seguito dell'abbandono di alcuni suoi componenti, il gruppo abbreviò il nome in KTP (con quattro membri: Nick Whitecross, John Kingsley Hall, Stephen Cusack e Simon Aldridge) e cambiò lo stile musicale, dalla new wave degli esordi al synth-pop, registrando diversi singoli che entrarono nelle posizioni alte delle classifiche dance europee e statunitensi. "Certain Things Are Likely" fu il loro unico numero 1 americano per tre settimane di permanenza, e il loro album omonimo arrivò alla n. 97 della Billboard Hot 100 nel 1986. Un altro brano dell'album, "One Step", ebbe un grande successo in Italia, dove raggiunse il secondo posto nella classifica delle vendite e venne utilizzato nella colonna sonora del film "Scuola di ladri". Anche col terzo brano successivo estratto dall'album "Never Too Late (To Love You)" ottennero buon successo, seppur non paragonabile al precedente.

Nel 1988 passarono alla WEA e registrarono il singolo "Stand Up (Get Down)", ma fu un insuccesso clamoroso, non riuscendo nemmeno a fare ingresso in classifica, situazione che provocò la rottura immediata del contratto con la casa discografica. I KTP non pubblicarono nuovo materiale per i successivi cinque anni.
L'ultimo album dei Kissing the Pink pubblicato su supporto fisico, "Sugarland", dopo cinque anni di assenza, era caratterizzato da uno stile posto tra la musica psichedelica e il dance-pop. Da allora, la band ha realizzato un album insieme a Ecologist chiamato "Hot Filth", una commistione ulteriore tra psichedelia, jazz e altre forme musicali.

Nel 2015, dopo l'abbandono di Simon Aldridge e in formazione a tre, i KTP hanno pubblicato due album in formato digitale su Bandcamp: "Digital People", e "FatHome".
Nel 2024, la Cherry Red Records pubblica un box intitolato "Anthology: 1982-2024", che recupera tutti e tre i primi album del gruppo, con l'aggiunta di numerosi inediti, versioni alternative ed extended. Un'eccellente compendio utile per mettere a fuoco soprattutto la prima parte di carriera, quella oggettivamente più interessante dal punto di vista propositivo. 

Kissing The Pink