Stefano Pilia

Stefano Pilia

Stefano Pilia, nato a Genova nel 1978 ma bolognese d'adozione, è un chitarrista, contrabbassista e compositore elettroacustico.
Il suo diploma in conservatorio lo porta ad iniziare a curiosare nei meandri dell'improvvisazione all'interno di una formazione prettamente classica, anche se i primi passi ufficiali si sono sviluppati come virtuoso chitarrista e contabbassista all'interno dell'area punk-rock, per poi spostarsi negli anni a elaborare texture su forme sonore che, oltre alla chitarra, hanno coinvolto loop, registrazioni ambientali e orchestrali.
Il suo lavoro prende corpo a partire dalla pratica esecutiva polistrumentale, in relazione ai processi di registrazione e produzione.
Pilia porta avanti una ricerca tesa all’esperienza sonora come possibilità estatica e creativa attraverso l’indagine delle proprietà sinestetiche del suono e delle sue relazioni con spazio, tempo e memoria.

Oltre alla produzione solista, e’ tra i fondatori del gruppo 3/4HadBeenEliminated, sintesi tra improvvisazione, composizione elettroacustica e sensibilità avant-rock. Suona con ZU, con il quartetto psichedelico In Zaire, con David Grubbs e Andrea Belfi nel BGP trio, nel Sogno del Marinaio con il leggendario Mike Watt al basso e Paolo Mongardi alla batteria, e con la chitarrista Alessandra Novaga.

Importanti sono le collaborazioni con Massimo Pupillo, Alberto Boccardi e Paolo Spaccamonti, con i quali pubblica alcuni interessanti progetti di chiara estrazione sperimentale che tocca settori quali elettronica, drone e post-rock.

Dal 2008 al 2016 ha fatto parte dei Massimo Volume, dal 2012 è il chitarrista della stella del Mali Rokia Traoré e dal 2015 parte degli Afterhours.
Ha lavorato frequentemente per realizzazioni sonore, sia live che su supporto, in produzioni teatrali, reading, film, installazioni e video arte (Gianluigi Toccafondo, Angela Bullock, Zimmerfrei, Nico Vascellari, Edoardo Gabbriellini, Homemovies, Wuming, Emidio Clementi).

Recensioni di Stefano Pilia su Ondarock

Spiralis Aurea

Spiralis Aurea

(2022 - Die Schachtel)

Tra matematica e misticismo, l'artista genovese si spinge oltre i confini di neoclassica drone ed elettronica ..

Blind Sun - New Century Christology

Blind Sun - New Century Christology

(2015 - Tannen / Sound Of Cobra)

I paesaggi dell'anima di un chitarrista visionario

Ultime recensioni su Ondarock

R÷YKSOPP

Profound Mysteries

(2022 - PIAS)
Il ritorno dopo otto lunghi anni dei due alfieri dell'electropop scandinavo

MODERAT

MORE D4TA

(2022 - Monketown Records)
I numeri e i flussi di dati fanno da sfondo ai colti scenari elettronici dipinti dall'ensemble teutonico ..

ANNA CALVI

Tommy

(2022 - Domino)
Ep con quattro inediti ispirati dalla serie televisiva "Peaky Blinders"