Alanis Morissette

Jagged Little Pill Acoustic

2005 (Maverick) | songwriting

Alanis Morissette fu una strabiliante sorpresa quando nel 1995 diede alle stampe uno dei dischi faro degli anni 90, punto di riferimento assoluto per stuoli di giovani cantautrici che cercarono di emulare la neo hippy canadese senza riuscire mai a raggiungerne i picchi creativi e di vendite.

Critica e pubblico erano ai suoi piedi e veloce fu l’accostamento con tutte le più importanti e carismatiche figure musicali femminili di tutti i tempi, in primis la sempreverde Janis Joplin.

 

Un gran bel disco quel “Jagged Little Pill” celebrato alla scadenza del decennale da una versione acustica che ne riprende la scaletta in rigorosa e rispettosa sequenza. L’operazione sottolineava il totale stallo creativo nella quale la bella ed energica canadese si trovava già da qualche anno, in particolar modo dopo il poco convincente “So Called Chaos”.

Alanis non cerca neanche di tirar fuori qualcosa di nuovo dalle tracce riproposte, mentre sarebbe stato interessante aggiungere elementi imprevisti piuttosto che continuare a genuflettersi sui tempi che furono. Si parte con “All I Really Want” e si chiude con “Wake Up”; nel mezzo la bella manciata di hit del calibro di “You Oughta Know”, “You Learn” ed “Ironic”, tutte composizioni che il mondo intero mandò a memoria.

Gli arrangiamenti degli archi sono curati da Glen Ballard, che oltre ad essere il titolare della produzione fu anche il co-autore di tutte le musiche, mentre i testi son tutta farina della canadesina (allora) tutto pepe.

 

Le canzoni sono belle, arcinote ed eseguite in maniera impeccabile, ma se proprio di un unplugged della Morrissette avete bisogno, allora ripescate quel gioiellino che fu “MTV Unplugged” del 1999, il quale fece comprendere anche ai più scettici il reale valore dell’artista, non solo in chiave rock ma anche su terreni più morbidi ed intimistici.

Il consiglio è di non fermarsi a riascoltare all’infinito “Jagged”: se quel disco vi ha conquistati non lasciate nel dimenticatoio l'ingiustamente troppo criticato “Supposed Former Infatuatuion Junkie” (1996) ed il quasi (altrettanto ingiustamente) ignorato “Under Rug Swept” (2002).

Solo se avete davvero tutto, e qualora foste degli instancabili maniaci completisti, allora “Jagged Little Pill Acoustic”, ma solo allora, potrebbe avere un senso.

(03/05/2013)

  • Tracklist
  1. All I Really Want
  2. You Oughta Know
  3. Perfect
  4. Hand In My Pocket
  5. Right Through You
  6. Forgiven
  7. You Learn
  8. Head Over Feet
  9. Mary Jane
  10. Ironic
  11. Not The Doctor
  12. Wake Up
  13. Your House (hidden track)
Alanis Morissette on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.