Chapelier Fou

Chapelier Fou

2009 (Ici D'Ailleurs...) | elettronica, folk, avanguardia

Per descrivere la musica di Chapelier Fou hanno scomodato Yann Tiersen e gli Air. Ma nazionalità a parte sono ben pochi i punti di contatto tra la musica del giovane musicista di Metz e i ben più noti colleghi. Chapelier Fou ha studiato musica classica, si è diplomato e suona il violino con un approccio fresco e sorprendente. Per campare insegna musica in una prestigiosa scuola della sua città. E suona in molti progetti diversi, con un'attitudine simile a quella dei jazzisti.

L'Ep omonimo da poco pubblicato dalla prestigiosa Icy D'Ailleurs (anche conosciuto come "Darling, Darling, Darling Ep", dal titolo della prima canzone in scaletta) è il suo biglietto da visita. Sette brani per venticinque minuti di musica che mescolano sapientemente elettronica di scuola Warp ("Le Grand n'importe quoi") con melanconiche arie rubate alla tradizione popolare (l'omonima "Darling, Darling, Darling").
Il placido tema pizzicato su "Horses" è forse l'unico punto di contatto con le musiche del primissimo Yann Tiersen. Ma sulla maggior parte dei brani in scaletta, come sulla gitana "Trefle", Chapelier Fou dimostra di avere un gusto per la sperimentazione ben più audace di quello del pur bravissimo collega bretone.

(13/04/2009)

  • Tracklist
  1. Darling, Darling, Darling...
  2. Superstitions
  3. Horses
  4. Le Grand N'importe Quoi
  5. Trèfle
  6. GmbH
Chapelier Fou su OndaRock
Recensioni

CHAPELIER FOU

613

(2010 - Ici D’Ailleurs)
L'atteso primo album del nuovo talento della musica francese

Chapelier Fou on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.