New Pornographers

In The Morse Code Of Brake Lights

2019 (Concord) | power-pop

Si direbbe che il divorzio artistico da Dan Bejar (aka Destroyer) abbia fatto bene ai New Pornographers. La freschezza compositiva già ritrovata nel precedente "Whiteout Conditions" aveva dimostrato la capacità del collettivo canadese di cogliere al meglio la possibilità di una virata sonora (opzione non certo scontata dopo vent'anni di carriera artistica) esattamente come all'epoca della transizione dall'esordio elettrico di "Mass Romantic" al più eterogeneo bacino di influenze di "Twin Cinema".

Considerando che stiamo parlando di un territorio piuttosto difficile da innovare come il power-pop, sono passaggi che assumono ancora più valore. "In The Morse Code Of Brake Lights" è un titolo che nasce nella testa di A.C. Newman (ora unico autore) a metà della lavorazione del disco, quando affiora la consapevolezza di avere tra le mani una manciata di cosiddette "car songs" ("You'll Need A New Backseat Driver", "Higher Beams", "Leather On The Seat") e un messaggio in codice che origina dalle luci dell'impianto frenante.

Come sempre, la forza del supergruppo di Vancouver non sta tanto nell'impatto di questo o quel singolo (anche se è piacevolissimo il sapore vagamente Xtc del primo estratto "Falling Down The Stairs Of Your Smile") quanto nel complesso dell'album. Così come "Whiteout Conditions" stabiliva coordinate di immediatezza dominate per la prima volta con prepotenza dalle tastiere, "In The Morse Code Of Brake Lights" segue quella stessa impostazione affinando la tecnica.
Si scorre ancora su melodie sottilmente perfette, dove la voce di Neko Case (che nel 2018 ha dato alla luce l'ottavo episodio solista) è ancora il contraltare ideale di quella di Newman, e cesella armonie anche più adulte rispetto a "Whiteout Conditions", pur non replicandone la forza radiofonica. La già citata "Higher Beams" e "You Won't Need Those Where You're Going" sono la chiave per comprendere una maturità di songwriting che nel pop moderno sembra quasi scomparsa, soltanto lievemente appesantita dall'eccesso di arrangiamento della sezione archi in "Colossus Of Rhodes" e "Dreamlike And On The Rush".

Nell'insieme, un disco che conferma i New Pornographers (se mai ce ne fosse ancora bisogno) tra le band di punta del panorama power-pop del nuovo millennio (insieme a Elf Power e Shins) e realtà decisamente ben lontana dal dover frenare per comunicare qualcosa.
 

(03/10/2019)

  • Tracklist
  1. You'll Need a New Backseat Driver
  2. The Surprise Knock
  3. Falling Down the Stairs of Your Smile
  4. Colossus of Rhodes
  5. Higher Beams
  6. Dreamlike and On the Rush
  7. You Won't Need Those Where You're Going
  8. Need Some Giants
  9. Opening Ceremony
  10. One Kind of Solomon
  11. Leather On the Seat


New Pornographers su OndaRock
Recensioni

NEW PORNOGRAPHERS

Whiteout Conditions

(2017 - Collected Works/Concord/Caroline Int.)
Al settimo disco, il progetto guidato da A.C. Newman dà più importanza alle tastiere

NEW PORNOGRAPHERS

Together

(2010 - Matador)
La quinta raccolta di gioiellini power pop della superband canadese, capitanata da A.C. Newman, Dan Bejar ..

NEW PORNOGRAPHERS

Challengers

(2007 - Matador)
L'ensemble canadese, alla quarta prova, continua a deviare

NEW PORNOGRAPHERS

Twin Cinema

(2005 - Matador)

News
New Pornographers on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.