Lucia Manca

Attese, Vol.1

2020 (Peermusic Italy/Factory Flaw) | pop

Dietro l’attesa, c’è tutto: il permesso gratuito di evocare un bel viso o di dialogare con un’ombra
(Dominique Blondeau)

La massima della scrittrice francese Dominique Blondeau restituisce in buona parte la cifra dell’umore condiviso nel nuovo Ep di Lucia Manca: “Attese, Vol.1”. Un ritorno gradito e "a metà", in cui la cantautrice salentina perfeziona la proverbiale verve da gatta morta e la grazia innata di scultrice raffinata di un pop d’autore che trae linfa da una nostalgia del passato tanto canaglia quanto benedetta.
“Attese, Vol.1” racchiude 4 canzoni assolutamente riuscite. La Manca svaria tra un synth caldo come le onde del mare d’agosto, accordi che emulano risacche e una voce ancora una volta graffiante e dolcissima al tempo stesso (“L’ultima sigaretta”).

Malinconia a pacchi, come direbbero i più attempati. Malinconia e voglia di scrollarsi di dosso la polvere di un souvenir la cui immagine disarma ancora i sensi. “In questo mare non c’è odio mentre vado a fondo”, canta la Manca nella conclusiva “Le sere al porto”, quasi a benedire una discesa nei meandri più sopiti della memoria; il tutto mentre cascate di synth accompagnano l’ascoltatore su quello che sembrerebbe essere il fondo di un burrone insolitamente baciato da un raggio di sole. In “Respirare”, scritta da Ivan Luprano, è davvero prezioso l'apporto ritmico di Andrea Rizzo, mentre il sax Emanuele Coluccia diffonde meraviglia. “Come un’onda” è, invece, la ballata estiva perfetta di un mondo parallelo, per essere più precisi: un’altra terra nella quale le radio diffondono grazia pop e meno schiuma da talent.
Si potrebbero scomodare qui e là paralleli con alcune divinità, dalla Bertè alla primissima Nannini, ma sarebbe uno smacco da blogger improvvisato per una cantautrice che ha ormai trovato la propria dimensione ideale, persa così com’è tra juke-box avvolti dalla salsedine e istantanee da un’estate che trascorre perennemente nel proprio cuore e nella propria mente.

Mancano "solo" altre 4 perle per rendere "Attese, Vol.1" un Lp. Ed è forse questo l'unico "difetto". Non resta, quindi, che attendere l’arrivo (imminente) della prossima uscita. Attese, appunto, che solo talenti veri come Lucia Manca possono permettersi.

(13/10/2020)

  • Tracklist
  1. Come Un'Onda
  2. Respirare
  3. L'Ultima Sigaretta
  4. Le Sere Al Porto
Lucia Manca su OndaRock
Recensioni

LUCIA MANCA

Maledetto e Benedetto

(2018 - Peermusic Italy)
Il pop retrò e ammiccante della cantautrice salentina, tra amori extrasessuali ed eleganti passioni ..

News
Lucia Manca on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.