Traitrs

Horses In The Abattoir

2021 (Freakwave) | darkwave, post-punk

Sean-Patrick Nolan e Shawn Tucker formano i Traitrs a Toronto nel 2015, in un progetto inizialmente casalingo. Ma la loro darkwave di matrice post-punk attrae ben presto l’attenzione del produttore Josh Korody, con cui viene realizzato, nel 2016, il full-length “Rites And Ritual”. All’esordio fa seguito, l’anno successivo, una ristampa in vinile di alcuni brani (“Heretic”), rimasterizzati per l’occasione da Eric Van Wonterghem (Absolute Body Control) e, sempre nel 2017, l’Ep “Speak In Tongues”. Quest’ultimo e il come-back “Butchers Coin” (2018) fungono da veri e propri “trampolini di lancio” che portano anche a una serie di tour europei, dove l’Italia è – purtroppo - esclusa dal novero delle date.

Le atmosfere memori dei primi Clan Of Xymox di “Sea Howl”, lenta e cadenzata opener, ci accompagnano nel mondo dei Traitrs che, senza indugio, propongono subito dopo un trittico di fulmineo gothic-rock: “Mouth Poisons”, “Prostitution”, con le sue accelerazioni, e la veloce “Magdalene”. Le lyrics toccano tematiche quali isolamento, paranoia e morte: c’è poco da stare allegri, secondo i canadesi, ma considerato che è un lavoro concepito nel biennio 2020/2021, non si può dar loro torto (e, mentre scrivo, il 2022 si sta rivelando non meno funesto).

Nonostante tutto, non si tratta di un disco dal mood depressivo. I nostri incalanano tutta questa negatività nei suoni energici di “Horses In The Abattoir”, una vera e propria reazione all’oscurità in cui è piombato il pianeta negli ultimi anni.
L’album non ha cali di sorta: l’ottantiana e catchy “All Living Hearts Betrayed” è un vero e proprio anthem per adunate gotiche, i synth epici di “Ghost And The Storm” tratteggiano un tipico esempio del Traitrs-sound, mentre “Last Winter” e “The Way Through A Bird’s Love”, pregne di una potente malinconia, chiudono quello che gli stessi canadesi hanno definito un “post-depression record”.

Preceduto anch’esso da un Ep (“The Sick, Tired And Ill”, luglio 2021), “Horses In The Abattoir” è stato pubblicato lo scorso novembre dalla label berlinese Freakwave; un album che conferma il mix di grinta chitarristica e suoni sintetici dei precedenti lavori, meritandosi un posto di tutto rispetto nella discografia di questa giovane ma prolifica band.

(10/03/2022)

  • Tracklist
  1. Sea Howl
  2. Mouth Poisons
  3. Prostitution
  4. Magdalene
  5. Oh, Ballerina
  6. Tv Hours
  7. All Living Hearts Betrayed
  8. From This Old Mirror
  9. Ghost And The Storm
  10. Last Winter
  11. The Way Through A Bird’s Love




su OndaRock
Traitrs on web