Sangiovanni

Cadere volare

2022 (Universal) | pop, pop-rap

L'album d'esordio di Sangiovanni, a pochi mesi dalla partecipazione non particolarmente fortunata a Sanremo e a meno di un anno dalla pubblicazione dell'omonimo mini-album, è a suo modo un evento: il giovanissimo Giovanni Damian è ancora sulla cresta dell'onda e il tour, rimandato molte volte a causa della pandemia, lo porterà in giro per l'Italia a incontrare il suo pubblico. A traino di questi concerti arrivano questa dozzina di brani di "Cadere volare", compreso il singolo del Festival "Farfalle" che ha già superato 26 milioni di stream su Spotify.

Ben si coordina con la sua giovane età uno stile diretto che esprime un'emotività post-adolescenziale, la quale alterna semplicità e tormento guardando al proprio vissuto, soprattutto sentimentale. In generale si respira un'immediatezza che non è comune, con il cantante che parla senza girarci intorno della propria malinconia e angoscia, tanto che l'iniziale "Cadere volare", non a caso title track posta in apertura, suona come uno stralcio pop-rap di un diario da scuole superiori, che scansa il patetismo montando a cavallo di un ballabile elettronico supersonico.
Il brano più sorprendente del lotto è "Che gente siamo", a suo modo un pezzo politico e polemico, per quanto ingenuo, con il suo liberatorio pre-ritornello "Non si può fare più un cazzo/ Va a finire che m'ammazzo/ Almeno questo posso farlo" e con la sua capacità di raccontare il senso di fastidio verso l'opprimente mondo della comunicazione ininterrotta e conflittuale dei nostri tempi.

Il resto dell'album non si mantiene a questi livelli, scivolando verso un it-pop poco originale ("Cortocircuito", "Sigarette alla menta", "Parolacce", "Titanic"), a volte appena più ritmato ("Perderci (forti)" un po' Pinguini Tattici Nucleari, "Duedinotte" un po' Rkomi) o verso un patetismo romantico che ricorda il più strappalacrime dei Blanco ("Cielo dammi la luna"), ma comunque alternando qualche cliché di troppo a improvvisi momenti di sincerità, portatori di una poetica del quotidiano e della semplicità che suona comunque peculiare. In questo senso "Amica mia", un tormento sentimentale a ritmo latino, è un altro brano da segnalare per la sua schiettezza e fragilità: "Vorrei fare l'amore, ma tu vuoi scopare/ Soltanto scopare".

"Cadere volare" è un disco pop che cerca una strada diversa, trovandola più nei testi che nei suoni, affidati a professionisti come Dardust o Takagi & Ketra ma ciononostante non così creativi. Risulta senza filtri né sovrastrutture, intimo più che intimista, ed è la sua più grande forza. Sangiovanni è alla ricerca di un suo stile e questo album d'esordio contiene alcuni spunti che meritano sicuramente un ulteriore sviluppo, pur fra tanti momenti ancora acerbi. Nessun featuring: una rarità.

(16/04/2022)

  • Tracklist
  1. Cadere volare
  2. Che gente siamo
  3. Farfalle
  4. Cortocircuito
  5. Sigarette alla menta
  6. Cielo dammi la Luna
  7. Perderci (forti)
  8. Amica mia
  9. Duedinotte
  10. Parolacce
  11. Titanic
  12. Se mi aiuti




Sangiovanni su OndaRock
Recensioni

SANGIOVANNI

Sangiovanni

(2021 - Sugar)
Il giovanissimo vincitore nella categoria "canto" di "Amici" pubblica un sestetto di brani destinato ..

Sangiovanni on web