Ükya

We Come For An Experience Of Presence

2024 (Nakama)
jazz

Un’attitudine free al jazz e non solo. Ükya sono Emil Bø al trombone, Kristian Enkerud Lien alla chitarra e Michael Lee Sørenmo alla batteria. Il loro album d’esordio, “We Come For An Experience Of Presence” è stato registrato durante una sessione nel mese di aprile di due anni fa. Un pomeriggio di libertà in cui i tre giovani musicisti norvegesi hanno cercato di trovare un linguaggio comune.

Come capita molto spesso nei dischi di free jazz, i riferimenti sono ai maestri del genere. La scuola inglese in primis, ma anche i giganti del minimalismo europeo e la lezione delle musiche asiatiche in cui le policromie colpiscono quanto le complesse armonie. Il tutto concentrato in sei brani senza nome, che scorrono sciogliendosi l'uno dentro l'altro, senza soluzione di continuità. I silenzi contano più delle improvvisazioni, nella musica degli Ükya. Il trombone di Bø disegna drone statici e profondi dentro i quali la batteria e la chitarra sembrano cercare le pareti di uno spazio sconfinato.
Sulla lenta e cupa ambientazione di “Three” gli Ükya accennano un blues siderale che lentamente prende vita tra folate di vento artico.

La cura dei dettagli e il gusto per il fraseggio nell’ombra sono le caratteristiche di un disco che lentamente crea ganci inaspettati.

08/07/2024

Tracklist

  1. One
  2. Two
  3. Three
  4. Four
  5. Five
  6. Six

Ükya sul web