Classifiche e Playlist

Le classifiche degli artisti

Songwriter 2019: la classifica di Simon Joyner

di Simon Joyner
Brian Crook: This World Just Eats Me Up Alive (Ba Da Bing)
Dark, shambolic songs of life and death from a New Zealand underground music legend (The Terminals, The Renderers).
Canzoni oscure e incasinate di vita e morte da una leggenda della musica underground della Nuova Zelanda (The Terminals, The Renderers)
 
Bingo Trappers: Elizabethan (Morc Tapes/Almost Halloween Time)
I’m not ashamed to admit I recently stood atop a shaky barstool in a crowded bar in Amsterdam and proclaimed the BT’s as the best band ever to come out of the Netherlands. This album, the first in six years from the lo-fi, home-tape pioneers, is another masterpiece.
Non mi vergogno di ammettere che di recente sono stato in piedi su uno sgabello traballante in un bar affollato di Amsterdam e ho proclamato i BT come la migliore band che sia mai uscita dai Paesi Bassi. Questo album, il primo in sei anni dai pionieri del lo-fi, home-tape, è un altro capolavoro.
 
Peter Laughner: Peter Laughner 5xLP box set (Smog Veil)
This collects virtually everything Laughner did outside the famous Cleveland bands he was kicked out of before dying in 1977. It apparently took years to compile and it’s worth the wait. One of my favorite songwriters and guitarists (and rock critics). I don’t know how many songs I’ve written after listening to "Baudelaire", "Cinderella Backstreet", "Sylvia Plath", or "Amphetamine". There will be plenty of talented people dying young, as long as the world turns, unfortunately, but there will never be another Peter Laughner.
Questo album raccoglie praticamente tutto ciò che Laughner fece al di fuori delle famose band di Cleveland (Rocket from the Tombs e Pere Ubu) da cui fu espulso prima di morire nel 1977. Apparentemente ci vollero anni per essere sistemati e ne è valsa la pena aspettare. Uno dei miei cantautori e chitarristi preferiti (e critici rock). Non so quante canzoni ho scritto dopo aver ascoltato "Baudelaire", " Cinderella Backstreet", "Sylvia Plath" o " Amphetamine". Ci saranno molte persone di talento che muoiono giovani fino a quando il mondo gira , sfortunatamente, ma non ci sarà mai un altro Peter Laughner. 
 
Peter Jefferies: Last Ticket Home (Grapefruit)
A collection of incredible unreleased songs and early singles from the 40-year career of the NZ artist who’s enjoying a renaissance due to reissues of his groundbreaking bands, Nocturnal Projections and This Kind of Punishment. His solo records are really important to me. This one is as good as his 90’s records, "Electricity" and "The Last Great Challenge in a Dull World", in my opinion.
Una raccolta di incredibili canzoni inedite e primi singoli della carriera quarantennale dell'artista neozelandese che si sta godendo un rinascimento grazie alle ristampe delle sue rivoluzionarie band, Nocturnal Projections, This Kind of Punishment. I suoi dischi da solista sono davvero importanti per me. Questo secondo me è buono come i suoi dischi degli anni 90, " Electricity" e "The Last Great Challenge In A Dull World". 
 
Roy Montgomery and Emma Johnston: After Nietzsche (Aguirre)
A collaboration of brooding voices and electric guitars create a haunting, cathartic symphony on this under the radar album. It’s as if Branca and Nico made an album together.
Una collaborazione di voci meditabonde e chitarre elettriche crea una sinfonia inquietante e catartica su questo sotto l'album radar. È come se Branca e Nico avessero fatto un album insieme.
 
Jim Shepard: Heavy Action (Ever/Never)
Another hero who died too young and whose many various essential releases have yet to be reissued. This album gathers unreleased songs from the private collection of one of Shepard’s close friends and it should be a revelation for any fan of V-3, Vertical Slit, or Columbus underground music in general.
Un altro eroe che è morto troppo giovane e le cui molte varie pubblicazioni essenziali non sono ancora state ristampate. Questo album raccoglie brani inediti della collezione privata di uno degli amici intimi di Shepard e dovrebbe essere una rivelazione per ogni fan della musica underground V-3, Vertical Slit o Columbus in generale.
 
Mdou Moctar: Ilana, the Creator (Sahel Sounds)
A blistering and trance-inducing psychedelic Saharan rock album from the Tuareg guitarist and his band. Mdou might be the best rock guitarist on the planet right now and he makes it look effortless.
Jim Sullivan: If the Evening Were Dawn (Light in the Attic) “A gorgeous coda of stripped down acoustic demos of songs from Sullivan’s masterpiece, ‘UFO’ and other unheard songs from a 1969 recording session. It’s so great to have more of his music unearthed and released”.
Un album rock sahariano psichedelico e avvincente che fa trance dal chitarrista tuareg e dalla sua band. Mdou potrebbe essere il miglior chitarrista rock del pianeta in questo momento e lo fa sembrare senza sforzo.
 
Arthur Russell: Iowa Dream (Audika)
"Love is Overtaking Me" is one of my favorite albums and "Iowa Dream" continues where that one left off. More posthumous, heartfelt and surprising singer-songwriter pop songs from the avant-garde cellist.
"Love Is Overtaking Me" è uno dei miei album preferiti e "Iowa Dream" continua da dove era stato interrotto. Altre canzoni pop postume, o già sentite e comunque sorprendenti del cantautore e violoncellista d'avanguardia”.
 
Carla dal Forno: Look Up Sharp (Kallista)
Excited to have more mesmerizing experimental electronic pop music from this Australian singer-songwriter. I loved "You Know What It’s Like" from 2016 and this album is even more revelatory. Everyone should check out this music.
“Sono entusiasta di ascoltare l’affascinante musica pop elettronica sperimentale di questa cantautrice australiana. Ho adorato "You Know What It’s Like" del 2016 e questo album è ancora più illuminante. Tutti dovrebbero ascoltare questa musica.
Simon Joyner su OndaRock
Recensioni

SIMON JOYNER

Pocket Moon

(2019 - BB*Island)
Immaginazione e tanta poesia nel nuovo album del cantautore americano

SIMON JOYNER

Step Into The Earthquake

(2017 - Shrimper)
Al quattordicesimo album, il cantautore del Nebraska si fa lucido testimone del suo tempo

SIMON JOYNER

Cowardly Traveller Pays His Toll (1994)

(2008 - Team Love)
L'amico ritrovato: la ristampa di un classico del cantautore di Omaha

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.