Battles

EP C - B EP

2006 (Warp) | math-rock

Galeotto fu quel giorno di settembre 2002, quando l'ex Don Caballero e Storm & Stress Ian Williams incontrò un altro ex d'eccezione, David Konopka prima nei Lynx, e un musicista dal cognome alquanto ingombrante, Tyonday Braxton.
La performance riesce, si decide di assoldare un batterista fisso. Per non sapere né leggere né scrivere, la scelta ricade su tale John Stanier dei leggendari Helmet. Rinominatasi Battles, questa formazione di “all star” si presenta alla prova su disco nel 2004 licenziando due Ep in giugno ("Tras" e "Ep C") e uno in settembre ("B Ep").
Le tre fatiche (ok, ci sarebbe anche un altro Ep pieno di remix) dei Battles sono raccolte in questo doppio cd dall'originalissimo titolo, "EP C- B EP", pubblicato dalla Warp.

Parliamo prima delle note positive. Si tratta, innanzitutto, di un lavoro dal classico incedere math , caratterizzato però dal funky elettronico messo in scena da Braxton e Williams. Il batterismo di Stanier è meno funambolico di quello di Fitzgerald, ma riesce a coniugarsi bene con l'elettronica analogica dei due. Il pezzo migliore dell'intero doppio è "SZ2" che riunisce le due anime del gruppo, il funky di cui prima per i primi 5 minuti, con le tastiere in primo piano, e il più frenetico math-rock degli ultimi 4, in cui Williams torna alla chitarra e l'ex Helmet è libero di condurre la cavalcata.
Altrettanto belle sono "B + T", minimale e ripetitiva (altra caratteristica saliente della proposta Battles), e "TRAS2", interamente elettrica, i June of ‘44 dietro l'angolo.

I problemi sono essenzialmente due, la sensazione di già sentito, che qui si ripropone in maniera a volte esagerata, e la ripetitività dei pezzi stessi. Già sentito perché è difficile sfornare un disco math nel 2006 e aggiungere qualcosa a quanto detto precedentemente. Certo, le tastiere analogiche donano un tocco di sapore prog che, però alla lunga non riesce ad allontanare questa impressione. Sommate a questo i vari esperimenti interamente elettronici, come la lunga "BTTLS" e la versione glitch di "IPT2" ("IPT-2", sic...), che sanno molto di riempitivo e, appunto, una certa ripetitività all'interno dello stesso doppio e per cui l'ascolto di "HI/LO" diventa arduo quando invece il pezzo in sé non sarebbe così male, e otterrete "EP C/B EP" nel suo complesso, un lavoro che, epurato di alcuni episodi trascurabili, sarebbe risultato molto più appetibile.

Il formato dell'extended play si rivela quindi molto più congegnale ai Battles, almeno per quanto ascoltato fino ad ora. Uno solo dei due Ep, sia esso "B EP" o "EP C", basta e avanza.

  • Tracklist

EP C

1. B + T
2. UW
3. HI/LO
4. IPT-2
5. TRAS 2
6. Fantasy

B EP

1. SZ2
2. TRAS 3
3. IPT2
4. BTTLS
5. Dance
6. TRAS

Battles su OndaRock
Recensioni

BATTLES

La Di Da Di

(2015 - Warp)
Nuovi improbabili ready-made strumentali dal trio di Ian Williams

BATTLES

Dross Glop

(2012 - Warp)
Il trio londinese affida a un cast stellare il compito di remixare l'intero "Gloss Drop"

BATTLES

Gloss Drop

(2011 - Warp)
Senza più Tyondai Braxton, il trio math-rock si reinventa con un album più coeso e "divertito" ..

BATTLES

Mirrored

(2007 - Warp)

Dopo gli interessanti Ep, ecco il primo vero album del quartetto newyorkese

News
Battles on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.