Falty DL

You Stand Uncertain

2011 (Planet Mu) | dubstep, uk garage

Dopo anni in cui la Planet Mu aveva drasticamente livellato la qualità media degli artisti proposti, negli ultimi tempi Mike Paradinas (per chi non lo sapesse lui è µ-Ziq) sembra aver ritrovato la voglia di rischiare. Giovani talenti provenienti da tutto il mondo compongono musica vivida, in costante tormento, tumultuosa, in poche parole nuova. Oltre al già affermato Boxcutter, sono da citare i giovanissimi Tropics che con il nuovo "Parodia Flare" mettono le mani nella psichedelia inficiandola alle basi con una sana dose di eccentricità elettronica.

Nel novero di questi autori spetta un posto anche a FaltyDL. Drew Cyrus Lustman è un giovane americano intimamente plasmato dalla città in cui vive: New York. La malinconia delle sue tracce, quel sapore urbano che sa di pioggia e fumo, la profonda desolazione analogica, il tutto fa pensare a un qualcosa che poggia le proprie basi su un oggetto mistico e mitico. La Grande Mela può avere questo effetto, e la musica di FaltyDL rende perfettamente certe atmosfere.
Autore di un dubstep aggiornato al 2011, con forti richiami all'Uk Garage, il ragazzo con "You Stand Uncertain" entra nella schiera di quei musicisti che sono pronti a fare il botto a breve. Estremamente centrato e ricco di suoni quasi al pari del suo esordio "Love Is A Liability", il nuovo parto di Lustman freme di ritmi, pulsioni, parole e inquietudini irresistibili. Sia che si parli di geniali strumentali giocati su doppiezze timbriche, o piuttosto di leccornie cantate da sensuali ugole femminili, la formula funziona e scorre via lasciando ricordi indelebili.

Si parte ed è impossibile non citare "Gospel Of Opal", dove l'esordiente Anneka (già presente in un gustoso Ep insieme a Blue Daisy) si mette in mostra andando a braccetto con la musica che mischia sincopi, una tromba decadente e stasi da groppo in gola. Quando viene calcata la mano sull'imponenza del ritmo, le tracce vanno incontro a implosioni incontrollabili di pregio finissimo (le trame impazzite di "Lucky Luciano", le convulsioni sintetiche in "Tell Them Stories" e "Open Space"), mentre quando la melodia prende possesso della scena, si ha a che fare con nenie perfino delicate (le effusioni fumose di "The Pacifist", l'ariosità pacifica in "Eight Eighteen Ten").
I pezzi cantati mettono in evidenza le corde vocali di Lily Mackenzie, capace sia in "Brazil" che nella finale "Waited Patiently" di colorare il sound con un tocco esotico che solo una voce così carismatica può possedere.

Nel resto del disco è continuo susseguirsi di trovate inusuali, fantasia e intelligenza compositiva. La sensazione generale è quella di avere davanti un miscuglio di suoni che non hanno un limite prestabilito, ciò che si ascolta è solo una delle mille vie che l'artista ci poteva riservare, evitando la fastidiosa percezione chiamata anche pilota automatico.
Arrivati a questo punto l'unica chiosa possibile riguarda il futuro, il nostro augurio è che FaltyDL rimanga su queste lunghezze d'onda per realizzare il suo capolavoro e far conoscere la sua musica a un pubblico più ampio rispetto ai pochi intimi addetti ai lavori.

Commenta il disco sul forum

(24/10/2011)



  • Tracklist
  1. Gospel Of Opal
  2. The Pacifist     
  3. Open Space
  4. Brazil
  5. Eight Eighteen Ten
  6. It's All Good
  7. You Stand Uncertain
  8. Lucky Luciano
  9. Voyager
  10. Tell Them Stories
  11. Play With My Heart
  12. Waited Patiently
Falty DL su OndaRock
Recensioni

FALTY DL

Heaven Is For Quitters

(2016 - Blueberry Records)
La sublimazione dell'arte del producer americano nel suo sesto album

FALTY DL

Rich Prick Poor Dick

(2015 - Ninja Tune)
Un gustoso 12" per Drew Cyrus, in attesa del nuovo album

FALTY DL

In The Wild

(2014 - Ninja Tune)
Il quarto album del talentuoso americano, fra indecisione e qualche buono spunto

FALTY DL

Hardcourage

(2013 - Ninja Tune)
Dopo l'ottimo "You Stand Uncertain", torna l'artigiano elettronico FaltyDL

News
Falty DL on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.