Kayo Dot

Gamma Knife

2012 (Ice Level Music) | jazz-rock, avant-prog

Nato dalla combinazione di materiale registrato in studio e altro catturato dal vivo, "Gamma Knife" ritorna ai fasti più sperimentali della compagine guidata da Toby Driver.
Rilasciato in formato digitale tramite la Ice Level Music, l'etichetta creata dallo stesso Driver in occasione della pubblicazione di "Sixty Metonymies" dei Tartar Lamb, l'altro suo progetto condiviso con Mia Matsumiya, questo nuovo lavoro rappresenta una ventata di aria fresca per i Kayo Dot, negli ultimi due lavori ("Blue Lambency Downward" e "Coyote") un po' troppo pericolosamente affacciati sul baratro del manierismo.

Racchiuso tra "Lethe" (a tratti, reminiscente di alcune pagine degli Extra Life, tra rintocchi di campane lontane, fendenti addolciti di violino, coralità estatica e languidi guaiti di sax) e la languida meditazione autunnale della title track, il nucleo essenziale dell'opera ruota intorno all'idea di una sintesi di avant-prog e jazz-rock.
Rovesciato improvvisamente il canone "spiritualistico" di "Lethe", "Rite Of Goetic Evocation" inaugura, così, uno dei trittici più frastornanti e nerboruti della loro carriera. Nelle trame caotiche e infuocate, si riconosce anche il marchio dei Maudlin of the Well (altro grande progetto di Toby), un marchio ingoiato e rigurgitato dalle traiettorie progressive di "Mirror Water, Lightning Night" e chiuso da "Ocellated God", nei cui strapiombi dissonanti Toby si diverte a portare le sue urla verso vette sempre più alte.

Insomma, c'è materiale a sufficienza per rilanciarsi alla grande, magari affidandosi con ancora più decisione alla dimensione live per ridestare la fiamma dell'ispirazione.

 

 



(18/01/2012)

  • Tracklist
  1. Lethe
  2. Rite of Goetic Evocation
  3. Mirror Water, Lightning Night
  4. Ocellated God
  5. Gamma Knife
Kayo Dot su OndaRock
Recensioni

KAYO DOT

Plastic House On Base Of Sky

(2016 - The Flenser)
La band di Toby Driver spiazza ancora una volta i suoi fan con una distopica darkwave

KAYO DOT

Coyote

(2010 - Hydra Head)
Prosegue l'evoluzione stilistica di Toby Driver, tra manierismo ed esistenzialismo

KAYO DOT

Blue Lambency Downward

(2008 - Hydra Head)
Dilatazione e apocalisse da camera in un indecifrabile enigma post-tutto

Kayo Dot on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.