Movie Star Junkies

Evil Moods

2014 (Voodoo Rhythm) | hard-blues, rock'n'roll

Ai Movie Star Junkies va dato atto, una volta per tutte, di aver saputo plasmare – e in seguito portare avanti con estrema coerenza – un sound assolutamente unico e riconoscibile in un panorama rock che, in Italia così come altrove, fatica non poco a trovare elementi di novità. Non bastasse, quella della formazione piemontese è tutto fuorché una formula accomodante: bazzica i lati più sordidi del garage, si ammanta di una psichedelia sbandata e lo-fi, scava nel rock'n'roll delle origini e lo infarcisce di atmosfere pulp e riff primitivi. Anziché scendere a compromessi, si tuffa sempre più in abissi ben poco accomodanti.

C'è insomma, da sempre, un continuo gioco di chiaroscuri nella musica del combo composto da Stefano Isaia (voce e organo), Caio Miguel Montoro (batteria), Vincenzo Marando (chitarra e voce), Alberto Dutto (chitarra) ed Emanuele Baratto (basso). E c'è a maggior ragione in questo “Evil Moods” che rinsalda il rapporto con Voodoo Rhythm, scomodo fin dal titolo, registrato in Italia e mixato a Berlino, che alterna notturni metropolitani e scorribande desertiche in un vortice di canzoni al vetriolo che, singolarmente e nell'insieme, assomigliano a una (riuscita) traduzione in musica di un libro di Raymond Chandler.

Più che un incipit, “A Promise” si presenta come una discesa luciferina in un labirintico quanto assordante universo hard-boiled di blues alcolizzati (“Three Times Lost”, “Jim Thompson”), orazioni alt-rock  (Please Come Home”), soundtrack tarantiniane (“Rising”), accelerazioni garage-punk (“A Lap Full Of Hate”), stralunate ballad diurne (“In The Evening Sun”), western surreali (“Red Harvest”).

A fare la differenza è, ancora una volta, la scrittura: asciutta ma intensa, sempre capace di sfoderare la melodia giusta, che attraversa come una spada il caos apparente della canzone e le conferisce una peculiare atmosfera. Ed è in questo equilibrio precario di rabbia e autocontrollo, dannazione e salvezza, che i Movie Star Junkies da un decennio a questa parte continuano a giocare la loro sfida nel panorama musicale contemporaneo. Rimescolando le carte, e scrivendo daccapo le regole.

(20/12/2014)

  • Tracklist
  1. A Promise
  2. Three Times Lost
  3. Please Come Home
  4. Rising
  5. Jim Thompson
  6. A Lap Full Of Hate
  7. In The Evening Sun
  8. All Sorts Of Misery
  9. Red Harvest
  10. Move Like Two Ghost


Movie Star Junkies su OndaRock
Recensioni

MOVIE STAR JUNKIES

In A Night Like This

(2010 - Ghost)
Nuovo Ep per i Movie Star Junkies, di nuovo sugli scudi dopo i fasti di "Melville"

Movie Star Junkies on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.