Motels

Motels

I Motels sono una band statunitense di origine wave, attiva dalla fine degli anni 70 e dominata dal fascino e dal carisma della cantante Martha Davis, leader e compositrice del gruppo, che dopo lo scioglimento della formazione originaria, ha lavorato come solista e alla fine degli anni 90 ha creato una nuova formazione conosciuta come The Motels featuring Martha Davis, attiva ancora oggi dopo varie sostituzioni.
La loro fortuna si deve in gran parte all'accattivante e possente stile vocale di Davis, vicino per certi versi ad altre interpreti di successo del periodo come Pat Benatar e le sorelle Wilson alias Heart, ma plasmato dalla band in un contesto più vicino alla new wave e al new pop che all'Adult oriented rock.

Nel 1971, una giovane Martha Davis chitarrista precoce, si unì ai Warfield Foxes formando di fatto il primo nucleo del gruppo, a Berkeley (California), sua città natale. Nel 1975 si trasferirono a Los Angeles e cambiarono il nome in The Motels. A fornire l'ispirazione, fu il primo concerto tenuto dalla band, al Barney's Beanery. Il chitarrista Dean Chamberlain notò gli autogrill mentre percorrevano il Santa Monica Boulevard e suggerì "E che ne dici dei Motels?".
La band si sciolse per poi riformarsi nel 1978 con il chitarrista Jeff Jourard che portò suo fratello Marty alle tastiere e al sassofono. Michael Goodroe al basso e Brian Glascock alla batteria hanno completato il quintetto. Questa formazione suonò in giro per Los Angeles per sei mesi prima di firmare con la Capitol Records il 13 maggio 1979.
I Motels pubblicarono cinque album su Capitol Records tra il 1979 e il 1985, due dei quali guadagnarono lo status di disco d'oro e generarono due singoli nella Top Ten, "Only The Lonely" e "Suddenly Last Summer".

Nel 1979 riuscirono a farsi ingaggiare dalla Capitol, che pubblicò il primo album "The Motels" (1979). Il primo singolo estratto, "Closets And Bullets", passò quasi inosservato, ma il successivo "Total Control" divenne un successo soprattutto in Francia e in Australia, dove entrò in Top Ten. La formazione dell'esordio discografico vedeva Martha Davis alla voce solista e alla chitarra, Jeff Jourard (ex-componente di Tom Petty and the Heartbreakers) alla chitarra solista, Marty Jourard (fratello di Jeff) alle tastiere e al sassofono, Michael Goodroe al basso e Brian Glascock alla batteria.
L'anno successivo Jeff Jourard venne sostituito da Tim McGovern, fidanzato della Davis, e la band rientrò in sala di registrazione per realizzare il secondo album "Careful". Pubblicato nel giugno 1980, l'album raggiunse il 45° posto della classifica Usa, conquistando buoni riscontri di vendite in vari paesi europei e in Australia. Il disco venne promosso anche in Italia con apparizioni televisive (Discoring e altre trasmissioni) e un unico concerto tenutosi a Roma il 19 dicembre 1980.

Il gruppo chiese al produttore Val Garay di realizzare il successivo "Apocalypso". La pubblicazione, prevista per la fine del 1981, fu però rinviata quando la Capitol Records, ascoltato il materiale registrato, lo respinse in quanto "troppo poco commerciale". Al rientro in sala d'incisione per rifare i brani, la relazione tra la Davis e McGovern si interruppe e molti interventi di chitarra solista dovettero essere registrati con musicisti di studio. Nel gennaio 1982 si unì alla band il chitarrista Adrian Peritore (alias Guy Perry) e l'album, finalmente completato, uscì nell'aprile 1982 con il titolo di "All Four One".
Val Garay, oltre che produttore, divenne anche manager dei Motels e controllando tutte le attività artistiche del gruppo (dai video ai live). Il successivo album "Little Robbers" fu pubblicato nell'autunno 1983, trainato dal primo singolo "Suddenly Last Summer", che riuscì a entrare nella Top 10 degli Stati Uniti. L'album ottenne il disco d'oro in Usa, Canada e altri paesi.

Nel febbraio 1984 il gruppo si separò da Garay per divergenze personali e incise due brani ("Long Day" e "In The Jungle") che sarebbero poi stati inclusi rispettivamente nelle colonne sonore di "Mosca a New York" e di "Teachers". Alla fine dello stesso anno la Capitol affiancò al gruppo il produttore Richie Zito dando così il via alle sessioni di registrazione del sesto album, "Shock", che sarebbe uscito diversi mesi dopo, con i ritocchi finali realizzati presso lo studio ad alta tecnologia sonora costruito da Giorgio Moroder nella San Fernando Valley. Dal disco furono estratti tre singoli di successo, "Shame", "Shock" e "Icy Red".
Nel febbraio del 1986, al momento di discutere del settimo album, Martha Davis incontrò i componenti del gruppo per comunicare loro la sua decisione di tentare la carriera solista.

Nel 1987, Martha pubblicò così "Policy", un album solista che entrò nelle classifiche australiane. Dopo aver lasciato la Capitol, Davis ha trascorso anni lavorando in diversi generi musicali con una moltitudine di musicisti. Nel 2005 ha pubblicato "So The Story Goes", un album uscito su etichetta indie che ottenne anche un discreto successo di vendite, seguito da "Standing Room Only", disco dal vivo prodotto questa volta dalla Sony. Quindi è riuscita a ricreare qualcosa di molto simile al nucleo originario della band: la nuova formazione include il chitarrista Clint Walsh, il batterista Eric Gardner, il bassista Nic Johns e dal 2011, il membro originale Marty Jourard. "Apocalypso", una versione inedita di "All Four One" del 1982, è stata pubblicata nel 2011 su Omnivore Records, a trent'anni dalla sua uscita originaria. Nella primavera del 2018 questa nuova incarnazione dei Motels ha pubblicato il suo nuovo disco "The Last Few Beautiful Days".

Motels