Massimo Zamboni, non solo CCCP: in arrivo il nuovo disco, sarà presentato l'11 marzo in uno showcase in streaming

02-03-2024
Non solo CCCP. Reduce dalla entusiasmante tre giorni berlinese di "CCCP in DDDR" all'Astra Kulturhaus e impegnato nelle celebrazioni dello storico gruppo punk italiano, che ha di recente pubblicato il live "Altro che nuovo nuovo", il chitarrista della band emiliana, Massimo Zamboni, ha annunciato un nuovo disco, dal titolo "Andare via. Riflessioni su un’Italia traslocata". L'album nasce da un'esperienza in collaborazione con RSI Radiotelevisione Svizzera: "A febbraio 2023 - scrive Zamboni - siamo stati invitati da RSI presso gli studi di Lugano per registrare una serie di canzoni che avessero come tema di fondo l’emigrazione, con l’intento di diffonderle presso le numerose comunità italiane residenti all’estero, proponendo loro una serie di pensieri musicati sul significato della partenza, dello sradicamento, della nuova appartenenza, del linguaggio. Andare via è il risultato di quelle giornate”. Quelle canzoni, quei “pensieri musicati” significativi e universali oggi sono anche un disco, che Zamboni avrà la possibilità di presentare proprio allo Studio 2 della RSI lunedì 11 marzo dalle 20,30. La serata sarà presentata da Gian Luca Verga e trasmessa in diretta livestreaming a questo indirizzo.

In estate Zamboni si unirà nuovamente ai CCCP per l'annunciato tour (le date ufficiali non sono ancora note). "Faremo dei concerti bellissimi. È sorprendente. Non poteva accadere, non doveva accadere e invece è accaduto - ha commentato ironico il cantante Giovanni Lindo Ferretti - Già essere qui è smentire tutto quello che ho detto negli ultimi dieci anni. Il tour estivo che stiamo annunciando oggi, avevo negato anche alle persone più care che si sarebbe mai fatto. Quindi meglio lasciare la risposta sospesa. In fondo, noi non abbiamo mai fatto una tournée dell'ultimo disco. Ma finché Dio mi lascia la voce mi riesce anche abbastanza bene cantare le mie parole. Sono passati 40 anni ed è incredibile ritrovare le cose con una forza incredibile, inimmaginabile. Questo è il motivo per cui ho accettato".