Aa. Vv.

Adventures: The Wire 20 Years 1982-2002

2002 (Mute) | rock

L'autorevole rivista musicale inglese "The Wire" celebra quest'anno il ventesimo anniversario. Per commemorare l'evento, la Mute Records pubblica "Adventures: The Wire 20 Years 1982-2002", una sorta di diario musicale in tre compact disc che la redazione del mensile ha compilato per riassumere le tappe essenziali di un'ideale avventura nella musica moderna. Le tracce proposte nel cofanetto rappresentano infatti una summa dell'eclettismo musicale contemporaneo che "The Wire" si propone di diffondere e l'art work ne richiama la grafica minimale. L'interessante itinerario (della durata di 225 minuti) trova principio nel brano che suggerì il nome della rivista: "The Wire" appunto, di Steve Lacy; in cinque minuti e dodici secondi, il saxofonista traghetta l'ascoltatore verso visionari orizzonti sospesi tra jazz e avanguardia, dichiarazione programmatica della rivista stessa e di quanto si andrà ad ascoltare nei tre compact disc.

"Seguita" è tratto dalla colonna sonora del film "Gli Occhi Freddi Della Paura" e venne composto dal giovane Ennio Morricone ai tempi della militanza nel combo avanguardistico Gruppo Di Improvvisazione Nuova Consonanza; in "Don't Talk (Put Your Head On My Shoulder)" l'austriaco Fennesz cita con attualità e grande eleganza le architetture melodiche del miglior Brian Wilson; la no wave dei Mars (già presenti nella compilation "No New York" prodotta da Brian Eno) incendia l'immaginario dell'ascoltatore con "11,000 Volts", registrata ai tempi d'oro della New York più rivoluzionaria; il violinista Tony Conrad (con i Faust) è presente con un brano escluso dal celebre "Outside The Dream Syndicate" (da poco ristampato dalla Table Of The Elements) che fu pubblicato come singolo (!!!); il nigeriano Fela Kuti accompagna i nostri sensi con sciamaniche cadenze africane verso la fine del primo capitolo.

Il secondo compact disc è inaugurato dalle severe note del piano di Muhal Richard Abrams (Art Ensemble Of Chicago) che introducono il free jazz di "Illistrum", seguito dal rock rumorista dei Sonic Youth di Thurston Moore, dai sofismi new wave dei This Heat e dai ritmi squisitamente pop dei "bacharachiani" Stereolab che, in "Simple Headphone Mind", costituiscono un caustico amalgama con il rock industriale dei Nurse With Wound. John Cage, con "Williams Mix" (ottenuto usando quattro nastri magnetici stereofonici abbinati a loop radiofonici), ci propone il lato "elettronico" dell'avanguardia contemporanea; l'eccentrico Sun Ra (qui assieme alla sua Arkestra) intrattiene l'ascoltatore con spaziali stramberie free mentre il trip-hop di Bjork scandisce perentorio disperati minuti di gelo islandese.

Nel terzo disco, dopo che William Burroughs ci ha irradiati con un brano costruito interamente con loop vocali, la tensione si spinge a livelli massimi con i violenti singulti di Alan Vega e Martin Rev, alias Suicide, in "Rocket U.S.A.", per poi venire smorzata dall'allegria elettro-pop di "Kebabtraume", dei Deutsch-Amerikanische Freundschaft.
Una chicca: "Music For The Gift Part 1", del celebre minimalista Terry Riley, annovera alla tromba il grande Chet Baker!

Le tracce contenute in "Adventures" non si susseguono secondo un criterio cronologico: il principio ordinatore, che considera prima di tutto il piacere d'ascolto, è volto ad evidenziare la corrispondenza tra gli artisti e le rispettive attività o iniziative musicali. "Adventures", per il momento disponibile unicamente presso il sito della Mute www.mute.com, è senza dubbio un compendio di musica contemporanea assemblato da chi, in questo momento, sembra esserne il più autorevole studioso e fine conoscitore.

(25/10/2006)

  • Tracklist
CD 1
  1. Steve Lacy "The Wire"
  2. Ennio Morricone "Seguita"
  3. Coil "Wrong Eye"
  4. Hands To "Egress: (exerpt)"
  5. David Toop & Max Eastley: "Buried Dreams"
  6. Vivian Jackson & King Tubby: "Tubby's Vengeance"
  7. Fennesz: "Don't Talk (Put Your Hand On My Shoulder)"
  8. Derek Bailey: "M 5"
  9. Traditional Musician, Bali: "Cockfight - Trance In Paksabali And Kesiman - Gamelan Beleganjur"
  10. Einsturzende Neubauten: "Pygmaen"
  11. AMM: "After Rapidly Circling The Plaza"
  12. Mars: "11,000 Volts"
  13. Cabaret Voltaire: "Breathe Deep"
  14. Tony Conrad with Faust: "The Death Of The Composer Was In 1962"
  15. Designer: "Vandal"
  16. Torture: "Soaking Bodies In Dub"
  17. Fela Kuti: "Shenshema"

CD 2
  1. The Art Ensemble Of Chicago: "Illustrum"
  2. Sonic Youth: "Express Way To Yr Skull"
  3. Spring Heel Jack/The Blue Series Continuum: "Salt"
  4. This Heat: "Paper Hats"
  5. Stereolab & Nurse With Wound: "Simple Headphone Mind"
  6. Jac Berrocal: "Rock'N'Roll Station"
  7. Sun Ra & His Solar-Myth Arkestra: "Ancient Ethiopia"
  8. Christian Marclay: "Jukebox Capriccio"
  9. John Cage: "Williams Mix"
  10. Yoshihide Otomo: "Cathode #4: Soundcheck Version"
  11. Bjork: "Headphones"
  12. Pauline Oliveros: "I (Excerpt)"


CD 3

  1. Keith Hudson: "Satan Side"
  2. Terry Riley: "Music For The Gift Part 1"
  3. Williams S Burroughs (with Ian Sommerville): "Silver Smoke Of Dreams"
  4. Suicide: "Rocket U.S.A."
  5. Supersilent: "4.2"
  6. Pan Sonic: "Vaihe (Fon)"
  7. Deutsche-Amerikanische Freundschaft: "Kebabtraume"
  8. Larry Young: "Khalid Of Space Part 2: Welcome"
  9. David Behrmann (with Gordon Mumma): "Players With Circuits"
  10. Fushitsusha: "The Caution Appears Part 5"
  11. John Coltrane (with Alice Coltrane): "Living Space"
  12. John Fahey: "Some Summer Day"
  13. Diamanda Galas: "25 Minutes To Go"
Aa. Vv. on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.