Beatallica

Sgt Hetfield's Motor Breath Pub Band

2007 (Oglio Records) | metal-rock parody

Il mondo è bello perché è vario, si dice, e i Beatallica sono un fulgido esempio di questo proverbio nel panorama musicale. Già dal nome sono stati abbastanza espliciti sulle loro intenzioni, se poi vi dicessi che gli pseudonimi dietro i quali si nascondono i componenti del gruppo sono: Jaymz Lennfield, Grg Hammertson, Kliff McBurtney e Ringo Larz, dovreste aver capito tutto.
Il gruppo americano fa una cosa piuttosto semplice e quantomeno bizzarra: suona canzoni dei Beatles imitando i Metallica; il senso è che la struttura di canzoni come “Sgt. Pepper's Lonely Heart Club Band” viene combinato con il sound del metal dando vita a simpatici ibridi del tipo “Sgt Hetfield's Motor Breath Pub Band”.
Ovvi i tumulti suscitati legalmente dall’operazione, specie da parte di chi guadagna attraverso i diritti del lavoro del quartetto di Liverpool, ma ciò non ha fermato i Beatallica, che dopo due Ep arrivano ora al debutto di lunga durata.

Il disco non è certamente niente di che strapparsi i capelli ma quando la commistione tra Beatles e Metallica è azzeccata vengono fuori momenti godibili; si apprezzano la perfetta fusione tra “Enter Sandman” e Taxman”, tra “Harvester Of Sorrow” e “Helter Skelter” o quella tra “Blackned” e “Back In The USSR” (forse la più riuscita), ci si diverte anche con l’accelerazione di “And Justice For All My Loving” o le cavalcate di “For Horsemen” e “Revol-ooh-tion”.
Altrove i Beatallica esagerano dilungandosi troppo con i tempi, come nei 7 minuti e rotti di “Ktulu (He’s So Heavy)” o “Hey Dude”, oppure sembrano lasciare troppo spazio a semplici imitazioni di Beatles accelerati (“Garage Dayz Nite”, “Leper Madonna”) che, seppur simpatiche, non hanno una gran resa.

Tutto sommato, però, il gruppo attua un lavoro divertente e singolare, riuscito nell’intento soprattutto grazie alla voce del cantante, praticamente uguale a quella di Hetfield, e grazie a uno spirito goliardico che li lascia sempre sul territorio parodistico quasi demenziale (leggere i testi per capire..).
Ovviamente sono ben lungi dal consigliare l’acquisto del disco in questione, ma un giro sul loro sito o su Myspace, dove si possono acquistare/scaricare le canzoni, anche solo per un po’ di curiosità e svago, quello si può raccomandare senza dubbio.
Il voto? Un 6 di simpatia.

(12/11/2007)

  • Tracklist
  1. Sgt Hetfield’s Motor Breath Pub Band
  2. Revol-Ooh-Tion
  3. Blackned In The USSR
  4. Sandman
  5. Helvester Of Skelter
  6. A Garage Dayz Nite
  7. Anestesia (I’m Only Sleeping)
  8. Leper Madonna
  9. Ktulu (He’s So Heavy)
  10. For Horsemen
  11. Hey Dude
  12. Sgt Hetfield (Reprise)
  13. And Justice For All My Loving