Moon Duo

Mazes

2011 (Sacred Bones) | space-rock

Moon Duo é il progetto di quella testa psichedelica di Ripley Johnson e della compagna Sanae Yamada, sbocciato a San Francisco nel 2009. Per quanti non conoscessero ancora il nome di Ripley Johnson, bisognerebbe forse dire che si tratta del "capobranco" dei Wooden Shjips. E per quelli che non conoscono i Wooden Shjips - e non é cosa buona - si tratta di una delle migliori space-acid-mushroom band nate a Frisco negli ultimi anni.

Nel 2010, Moon Duo fa uscire il loro primo maxi-4 tracce "Escape", insieme a un numero indistinto di pezzi su compilation ed Ep vari. Appena il disco inizia a girare, il paesaggio si disegna attraverso i loop di batteria, l'ipnotismo ombroso delle chitarre, i vortici sonori e una voce che sembrerebbe uscita direttamente da un subconscio sotterraneo. Ascoltare "Motorcycle, I Love You" per capire di cosa si tratta.

Ebbene, eccoci qui a parlare del loro vero e proprio primo album, "Mazes", dal significato del cui titolo ("labirinti") e avendo ancora "Escape" nelle orecchie, ci sarebbe da attendesi un viaggio simile, ipnotico e ombroso, ma con quella delicatezza psichedelica che può donare luce anche alla più buia delle notti. Ma, dopo i primi secondi... boom!

Ripley e Sanae hanno preparato qualcosa di molto più adatto alla stagione. "Seer" e "Mazes", che aprono le danze, sono due gioielli luminosi baciati dal sole. Gli ingredienti non cambiano: sempre alle macchine, Sanae produce quel tappeto sonoro sul quale le chitarre e la voce vengono a posarsi così dolcemente. A cambiare è soprattutto il colore del risultato: un album energico e radioso ("Run Around") ricco di melodie che da sempre sembrano trovarsi nascoste in noi ("When You Cut") e sprazzi di cavalcate metalliche tra coyote e cactus ("Fallout") che profumano d'estate. In conclusione,  "In The Sun" e "Goners" rispolverano le atmosfere a spirale di "Escape": un tunnel sonoro che fa flippare come polvere dello spazio.

"Mazes" è sicuramente un labirinto nel quale perdersi durante questa calda stagione. Nessun bisogno della macchina, nessun bisogno di benzina. Un paio di occhiali scuri e il paesaggio inizierà a muoversi da solo.

(22/04/2011)

  • Tracklist
  1. Seer
  2. Mazes
  3. Scars
  4. Fallout
  5. When You Cut
  6. Run Around
  7. In The Sun
  8. Goners
Moon Duo su OndaRock
Recensioni

MOON DUO

Jukebox Babe / No Fun

(2018 - Sacred Bones)
Il duo losangelino rilegge due brani di "mostri sacri" dell'underground Usa

MOON DUO

Occult Architecture Vol. 1

(2017 - Sacred Bones)
Occultismo e fantasy nel nuovo progetto della compagine psichedelica

MOON DUO

Occult Architecture Vol. 2

(2017 - Sacred Bones)
L'affascinante saga musicale in stile fantasy del duo si chiude con una virata verso il pop

MOON DUO

Shadow Of The Sun

(2015 - Sacred Bones)
Poche variazioni di stile e un batterista nuovo nella psichedelia del duo lunare

MOON DUO

Circles

(2012 - Sacred Bones, Souterrain Transmissions)
Cerchi e filosofia nel nuovo viaggio psichedelico del duo di San Francisco

News
Moon Duo on web